Benefici delle barbabietole

barbabietole

La storia in breve -

  • Le foglie delle barbabietole sono altrettanto nutritive (se non di più di), contengono sostanze nutritive che possono rinforzare il sistema immunitario, favorire la salute del cervello e delle ossa, e altro ancora
  • Le radici di barbabietola hanno il più alto contenuto di zuccheri rispetto a qualsiasi verdura, perciò devono essere consumate con moderazione
  • Prova ad aggiungere radici di barbabietola crude all’insalata o al tuo succo di verdure; inoltre le foglie di barbabietola si possono saltare con gli spinaci o le bietole
Grandezza testo:

Del Dott. Mercola

Le Barbabietole sono un alimento antico, preistorico, che cresceva spontaneamente sulle coste del Nord Africa, Asia ed Europa.

In origine, erano le foglie della barbabietola a essere mangiate; la radice dolce della barbabietola rossa a cui tutti pensiamo quando parliamo di “barbabietola” oggi, non fu coltivata fino ai tempi dell’antica Roma.

Nel XIX secolo, però, la dolcezza naturale delle barbabietole iniziò a essere apprezzata, e le barbabietole cominciarono ad essere usate come fonte di zucchero (stando a quanto si riporta, fu Napoleone a dichiarare che le barbabietole dovevano essere usate come fonte primaria di zucchero dopo che l’Inghilterra ebbe limitato l’accesso alla canna da zucchero).

Oggi, le barbabietole da zucchero (sfortunatamente spesso geneticamente modificate) sono una materia prima comunemente usata per la produzione di zucchero, ma molte persone si lasciano scappare l’occasione di includerle in forma intera nella loro dieta abituale.

Ci sono buone ragioni invece per farlo, infatti le barbabietole contengono una varietà di nutrienti unici per il miglioramento della salute che non puoi ricavare da altro. In più, sono deliziose!

Perché mangiare le barbabietole? Le 6 ragioni principali

Le radici di barbabietola sono da sempre incluse nella mia lista delle verdure più raccomandate, nonostante siano nella categoria “usare con moderazione” per via degli alti livelli di carboidrati che contengono.

Sebbene le barbabietole posseggano i livelli più alti di zuccheri tra tutte le verdure, la maggior parte delle persone può mangiarle tranquillamente diverse volte a settimana (e mangiarne le foglie in quantità illimitata), godendosi non solo il sapore dolce e terroso, ma anche il concentrato di energia dei nutrienti che può migliorare la tua salute nei seguenti modi.

1. Abbassano la pressione sanguigna — Bere succo di barbabietola ti può aiutare ad abbassare la pressione sanguigna nel giro di qualche ora. Uno studio ha rivelato che bevendo un bicchiere di succo di barbabietola la pressione arteriosa sistolica diminuiva in media di 4-5 punti.

I benefici derivano probabilmente dal nitrato presente naturalmente nelle barbabietole, che si converte in ossido d’azoto una volta entrato nel corpo. L’ossido d’azoto, a sua volta, aiuta a rilassare e dilatare i vasi sanguigni, incrementando il flusso sanguigno e abbassando la pressione.

2. Incrementano l’energia — Se hai bisogno di una spinta per riuscire a superare il tuo prossimo allenamento, il succo di barbabietola potrebbe rivelarsi ancora una volta prezioso. Le persone che bevono succo di barbabietola prima dell’esercizio fisico riuscivano ad allenarsi per un tempo maggiore fino al 16%.

Anche in questo caso si pensa che il beneficio provenga dal nitrato che si trasforma in ossido d’azoto, il che può ridurre il consumo d’ossigeno nell’esercizio a bassa intensità e aumentare la tolleranza all’esercizio ad alta intensità.

3. Combattono le infiammazioni — Le Barbabietole sono una fonte unica di betaina, un nutriente che aiuta a proteggere cellule, proteine ed enzimi dallo stress ambientale. Essa è anche conosciuta per il supporto che dà contro le infiammazioni, nella protezione di organi interni, nella riduzione dei fattori di rischio vascolare, nel miglioramento delle prestazioni, e nella prevenzione di molte malattie croniche.

Come riportato dal World’s Healthiest Foods:

"…la presenza [della betaina] nella nostra dieta è stata associata con livelli più bassi di marker infiammatori, tra cui la Proteina C-reattiva, L'interleuchina 6, e il Il fattore di necrosi tumorale α.

È possibile eventualmente riscontrare, in studi di larga scala effettuati su esseri umani, che nell’insieme le molecole anti-infiammatorie contenute nelle barbabietole procurano benefici cardiovascolari, così come benefici anti-infiammatori per altri apparati corporei”.

4. Proprietà antitumorali— I potenti fitonutrienti che danno alle barbabietole il loro colore cremisi intenso possono aiutare a prevenire il cancro. La ricerca ha dimostrato che l’estratto di radice di barbabietola riduce la formazione di tumori multiorgano in diversi modelli animali, ad esempio quando somministrato nell’acqua da bere, mentre gli studi analizzano la radice di barbabietola anche nel trattamento di tumori al pancreas, al seno e alla prostata.

5. Ricche di fibre e nutrienti preziosi — Le barbabietole contengono alti valori di vitamina C immunostimolante, fibre, e minerali essenziali come il potassio (fondamentale per la salute dei nervi e per la funzione muscolare) e manganese (buono per le ossa, il fegato, i reni, e il pancreas). Le barbabietole contengono anche acido folico (vitamina B9), che aiuta a ridurre il rischio di difetti congeniti.

6. Favoriscono la disintossicazione — I pigmenti di betalaina nelle barbabietole possono aiutarti nella Fase 2 del processo di disintossicazione del tuo corpo, ovvero quando le tossine distrutte si legano ad altre molecole per poter essere espulse dal corpo. Tradizionalmente, le barbabietole rappresentano un prezioso aiuto nella disintossicazione e aiutano a purificare il sangue e il fegato.

Mangia anche le foglie della barbabietola

Se getti via le foglie verdi che spuntano dalle barbabietole, ti procuri solamente un danno, perché queste sono tra le parti più salutari della pianta.

Oltre a contenere nutrienti importanti come proteine, fosforo, zinco, fibre, vitamina B6, magnesio, potassio, rame e manganese, le verdure della barbabietola contengono anche una quantità significativa di vitamina A, vitamina C, calcio e ferro.

Le foglie della barbabietola contengono in realtà più ferro degli spinaci (un’altra verdura della stessa famiglia botanica) oltre che valori nutrizionali più alti che nella radice stessa. Per conoscere più dettagli, leggi "Per cosa sono benefiche le foglie della barbabietola?". Potresti rimanere sorpreso di scoprire, per esempio, che la ricerca mostra che le foglie di barbabietola possono:

  • Aiutare a prevenire l’osteoporosi rinforzando le ossa
  • Combattere L’Alzheimer
  • Rinforzare il tuo sistema immunitario stimolando la produzione di anticorpi e globuli bianchi

Se non hai mai provato le foglie di barbabietola finora, non farti intimidire. Si possono aggiungere crude al succo vegetale o saltare leggermente insieme ad altre verdure, come gli spinaci e le bietole.

Prova questa ricetta curativa russa per la zuppa di barbabietole (il boršč)

Ci sono diversi modi per goderti le barbabietole:

  • Grattugiale crude sull’insalata
  • Aggiungile al tuo succo vegetale fresco
  • Cuocile leggermente al vapore
  • Marinale con succo di limone, erbe aromatiche e olio di oliva

Per un gusto ancora più intenso prova il boršč, o zuppa di barbabietole, un piatto tipico russo. Questa particolare ricetta riportata in seguito, da Dirt Doctor, include anche brodo fatto in casa, il che la rende notevolmente nutritiva e curativa.

Il boršč

Ingredienti:

  • 1 quarto di brodo biologico fatto in casa (preferibilmente di manzo o bisonte)
  • 1 cucchiaio di burro
  • 3 o 4 barbabietole di media misura – affettate sottilmente
  • 1 cipolla – affettata sottilmente
  • 1 tazza di cavolo rosso grattugiato
  • 1/8 di tazza di prezzemolo tritato
  • 1 cucchiaio di Sherry (facoltativo)
  • Succo di limone – 1 cucchiaio
  • Sale e pepe
  • Panna acida (facoltativo)

Istruzioni:

  1. Sciogli il burro in una pentola da zuppa di dimensioni medie, su fuoco medio-basso.
  2. Aggiungi le cipolle e le barbabietole e cuoci finché non si ammorbidiscono – circa 7 o 8 minuti
  3. Aggiungi un pizzico di sale e pepe. Versa il brodo nella pentola.
  4. Cuoci a fuoco lento per circa 20 minuti. Poi aggiungi il cavolo fresco, il prezzemolo, la noce moscata e lo Sherry. Cuoci a fuoco lento per un altro paio di minuti, aggiustalo con altro sale e pepe, servi e assapora il tuo boršč.
  5. Aggiungi un pizzico di Crème fraîche o di panna acida se la preferisci.