Lista delle migliori e peggiori verdure da mangiare

Verdure biologiche

La storia in breve -

  • Uno dei modi più efficaci per migliorare velocemente la salute è mangiare verdure fresche e biologiche in abbondanza
  • Le verdure biologiche sono una della tue scelte migliori, ma SOLO se sono fresche e non avvizzite - in quel caso, sarebbe meglio se le verdure fossero fresche e tradizionalmente coltivate
  • Cerca di capire che le verdure non sono tutte uguali, soprattutto in termini del contenuto di sostanze chimiche (pesticidi, erbicidi, ecc.); in elenco troverai i prodotti agricoli con le minori e maggiori quantità di sostanze chimiche
  • Si pensa che una delle ragioni per cui le verdure fresche fanno così bene è perché sono ricche di biofotoni, o piccole particelle di luce immagazzinate e utilizzate da tutti gli organismi biologici (compreso il tuo corpo); più un alimento contiene luce biofotonica, più è nutriente quando lo mangi
Grandezza testo:

Del Dott. Mercola

Non c'è dubbio che uno dei modi più efficaci di migliorare la salute è assicurarti di mangiare tante verdure fresche, di alta qualità e poco trasformate, possibilmente coltivate localmente e biologiche, e consumate in maggior parte crude (vedi la mia lista di verdure consigliate in basso). Un modo semplice per incrementarne il consumo è frullarle.

Sono fermamente convinto che i frullati siano la chiave per darti una vita radiosa, energica, e una salute davvero ideale. Semplicemente non conosco nient'altro che abbia un'influenza così profonda sulla salute come mangiare e/o frullare verdure fresche e biologiche.

Le verdure sono tutte uguali?

Piuttosto che non mangiare affatto verdure fresche, sarebbe meglio mangiare verdure che derivano da coltivazioni tradizionali. Nonostante ciò, le verdure coltivate tradizionalmente non sono la scelta migliore. Le verdure biologiche lo sono molto di più.

Le colture biologiche dell'USDA (e molte altre piccole aziende agricole biologiche che lavorano senza certificazione) devono usare standard diversi nella produzione di verdure. Questi standard non includono mai l'uso di:

L'Agenzia per la protezione dell'ambiente (l'EPA) ritiene che il 60% degli erbicidi, il 90% dei fungicidi e il 30% degli insetticidi siano cancerogeni, e per la maggior parte anche dannosi per il tuo sistema nervoso. Infatti, queste sostanze chimiche potenti e pericolose sono state associate a diversi problemi di salute come:

Neurotossicità

Disturbi del sistema endocrino

Cancerogenicità

Soppressione del sistema immunitario

Infertilità maschile e riduzione delle funzioni riproduttive

Aborti spontanei

Queste informazioni dovrebbero bastare per spingerti a riflettere se comprare o meno verdure locali e biologiche. Ma vorrei che approfondissi la ricerca delle condizioni dell'agricoltura biologica in confronto a quella tradizionale. Credo che dopo aver raccolto abbastanza informazioni e statistiche, arriverai alla conclusione che le verdure biologiche sono molto più nutrienti delle verdure coltivate tradizionalmente.

Quantità di pesticidi nella frutta convenzionale e nelle verdure

Conoscere la quantità di pesticidi utilizzati nella frutta e verdura coltivata tradizionalmente, ti aiuterebbe sicuramente a decidere quali verdure devi comprare biologiche e quali tra quelle tradizionali possono essere sicure. Perciò, se hai un budget limitato, usa queste informazioni come linee guida per delle scelte migliori, perché si tratta di ridurre la tua generale esposizione ai pesticidi.

Delle 43 diverse categorie di frutta e verdura testate dall'Environmental Working Group, incluse nella guida per i consumatori ai pesticidi nei prodotti agricoli, le seguenti 12 contengono il carico maggiore di pesticidi. Per questo è molto importante che le compri biologiche o che le coltivi biologicamente.

Pesche

Mele

Peperoni dolci

Sedano

Pesche noci

Fragole

Ciliegie

Lattuga

Uva (importata)

Pere

Spinaci

Patate

Al contrario, i seguenti cibi sono risultati contenere il carico minore di pesticidi residui, per cui sono i più sicuri tra le verdure coltivate tradizionalmente

Broccoli

Cavoli

Banane

Kiwi

Asparagi

Piselli (congelati)

Mango

Ananas

Mais dolce (congelato)

Avocado

Cipolle

L'importanza delle verdure fresche

Comprare le verdure di derivazione biologica locale è la scelta ideale per assicurarti che siano sia fresche che di alta qualità. Ti consiglio fortemente di evitare verdure avvizzite di qualunque tipo, perché quando appassiscono perdono molti dei loro valori nutrizionali. Infatti, le verdure appassite possono essere addirittura meno salutari delle verdure fresche tradizionalmente coltivate!

Un'altra ragione per comprare verdure biologiche di derivazione locale è che le verdure più fresche contengono le quantità maggiori di biofotoni.

Cosa sono i biofotoni?

I biofotoni sono le unità più piccole della luce, immagazzinate ed usate da tutti gli organismi biologici - compreso il tuo corpo. Il Dott. Fritz-Albert Popp è stato il primo a suggerire che questa luce interna a tutti gli organismi biologici deve originarsi, almeno in parte, dal cibo che mangi. Si ritiene che quando ingerisci alimenti vegetali, le onde luminose (i fotoni) vengono assimilate dalle cellule corporee. Lo scopo di questi biofotoni è molto più importante di quanto molti abbiano realizzato, perché trasmettono fondamentali informazioni bionutrizionali usate in diversi processi vitali complessi.

Tutti gli organismi viventi emettono biofotoni, o luminescenza a basso livello (luce con una lunghezza d'onda tra i 200 e gli 800 nanometri). Si pensa che maggiore sia il livello di energia luminosa emesso da una cellula, maggiore sarà la potenza e la dinamicità dell'energia per la sua trasmissione al resto del corpo. In altre parole, più un cibo contiene luce, più sarà nutriente quando lo mangi. Le verdure fresche e biologiche sono spontaneamente ricche di energia luminosa biofotonica.

Le malattie possono manifestarsi quando le emissioni biofotoniche sono fuori sincrono

Una ricerca del Dott. Popp ha dimostrato inoltre che le emissioni luminose di persone in salute seguono ritmi biologici notturni e diurni precisi, oltre che settimanali e mensili. Ad ogni modo, nel suo studio, le emissioni luminose di pazienti affetti da cancro non seguivano questi ritmi, e apparivano disordinate, il che suggerisce che le loro cellule non comunicassero più adeguatamente. Analogamente, secondo la ricerca del Dott. Popp, le persone con sclerosi multipla immagazzinavano troppa luce, arrivando a ciò che lo studioso definiva confusione a livello cellulare.

Anche lo stress può influenzare le tue emissioni biofotoniche, facendole aumentare con l'aumentare dell'esaurimento. Inoltre, è risaputo che le sostanze chimiche generate dal cancro alterano le emissioni biofotoniche corporee, interrompendo la corretta comunicazione cellulare, mentre altre sostanze naturali possono favorire il suo ripristino.

Ad esempio, il Dott. Popp ha scoperto che il vischio sembra ripristinare il normale livello di emissioni biofotoniche delle cellule tumorali! Curiosamente, anche la medicina convenzionale ha confermato che l'estratto di vischio sembra avere un reale effetto benefico sul cancro, attraverso uno studio pubblicato sull'Alternative Therapies in Health and Medicine in cui la percentuale media di sopravvivenza di pazienti con cancro al seno è quasi raddoppiata dopo l'assunzione di estratto di vischio.

Un consiglio importante per il ricavo di preziosa energia luminosa

Come i lettori abituali sanno, è da tanto che raccomando una dieta a base di cibi crudi per mantenere una salute ideale. Questo perché gli organismi viventi crudi contengono le maggiori quantità di energia biofotonica. Più immagazzini energia luminosa da cibi crudi salutari (da non confondere con i tuoi livelli di vitamina D, prodotta dal contatto del sole sulla pelle), più il tuo campo elettromagnetico diventerà potente, e di conseguenza avrai più energie per la guarigione e il mantenimento di una salute ottimale.

Sono fermamente convinto che sia solo questione di tempo prima che l'importanza dell'energia luminosa per la salute sia ampiamente accettata e riconosciuta, e applicata nella medicina. Fino ad allora, ricorda che il tuo corpo non è fatto solo di tessuti, sangue, capillari ed organi - è fatto anche di luce.

I motivi per bere frullati

Come ho accennato all'inizio dell'articolo, uno dei modi migliori per introdurre grandi quantità di verdure nella tua alimentazione è attraverso i frullati. Ci sono tre motivi principali per cui dovresti considerare di includere i frullati di verdure biologiche nella tua dieta:

  • I frullati ti aiutano ad assorbire quanti più nutrienti possibile dalle verdure — Questo è importante perché la maggior parte di noi hanno uno scompenso digestivo dovuto a scelte alimentari sbagliate fatte nel corso degli anni. Questo pone un freno alla capacità del corpo di assorbire tutti i nutrienti delle verdure. I frullati ti aiuteranno a "pre-digerirli", in modo da farti ottenere una nutrizione più completa, piuttosto che perderla giù per lo sciacquone.
  • I frullati ti permettono di consumare una quantità ideale di verdure in modo efficiente — Se sei un tipo nutrizionale da carboidrati, dovresti mangiare 500 grammi di verdure crude per ogni 22,5 chili di peso corporeo al giorno.
  • Puoi includere un'ampia varietà di verdure nella tua dieta — Molte persone mangiano le stesse insalate di verdure ogni giorno. Questo viola i principi di una sana variazione alimentare e aumenta il rischio di sviluppare allergie a determinati cibi. Ma con i frullati, puoi usare una grande varietà di verdure che normalmente non mangeresti in forma intera.

Inizia a frullare quelle verdure che ti piacciono anche non frullate. Il succo avrà un buon sapore, non ti darà la nausea. Quando bevi frullati è molto importante ascoltare il tuo corpo. Il tuo stomaco dovrebbe stare bene per tutta la mattina. Se invece brontola o borbotta o fa sentire la sua presenza, hai frullato qualcosa che non dovresti mangiare.

Quali sono le migliori verdure per una buona salute?

Come guida generale, la seguente lista descrive alcune delle migliori e delle peggiori verdure per la tua salute.

Verdure fortemente consigliate

Asparagi

Scarole

Avocado (in realtà è un frutto)

Finocchi

Foglie di barbabietola

Cavolo rosso e verde

Bok Choy

Kale

Broccoli

Cavolo rapa

Cavoletti di Bruxelles

Lattuga: romana, a foglie rosse, a foglie verdi

Cavolfiori

Senape indiana

Sedano

Cipolle

Cicorie

Prezzemolo

Cavolo cinese

Peperoni: rossi, gialli, verdi, e piccanti

Erba cipollina

Pomodori

Cavoli neri

Rape

Cetrioli

Spinaci

Tarassaco

Zucchine

Da usare con moderazione per gli alti livelli di carboidrati

Barbabieole

Jicama

Carote

Zucche e melanzane

Verdure da evitare

Patate

I consigli per frullati più saporiti

Se vuoi rendere i tuoi frullati più saporiti per il palato, specialmente all'inizio, puoi aggiungerci questi ingredienti:

  • Cocco — Uno dei miei preferiti! Puoi anche aggiungere acqua di cocco al tuo succo, che è un'eccellente fonte di elettroliti, specialmente di potassio.
  • Limone e lime — Puoi aggiungere metà limone o lime, perché vivacizzerebbero il sapore del tuo frullato.
  • Mirtilli rossi — I ricercatori hanno scoperto che i mirtilli rossi contengono cinque volte più antiossidanti dei broccoli, il che significa che aiuterebbero a proteggere dal cancro, da ictus e cardiopatie.
  • Zenzero fresco — Se lo tolleri, è un eccellente aggiunta. Darebbe al tuo frullato un tocco di "vigore"! E, come beneficio extra, i ricercatori hanno scoperto che lo zenzero può avere incredibili benefici sulla salute cardiovascolare, oltre a prevenire l'aterosclerosi, abbassare i livelli di colesterolo, e prevenire l'ossidazione di lipoproteine a bassa densità (LDL).

Considerazioni finali sulle verdure

La verità è che gli scienziati non sanno tantissimo di nutrienti, e assumere nutrienti singoli con gli integratori non è sempre una buona idea. Un modo sicuramente migliore di ottenere i nutrienti vitali di cui il tuo corpo ha bisogno è mangiare verdure intere, fresche e biologiche. Il mio consiglio è di consumare almeno un terzo dei cibi che mangi crudi, e un ottimo modo per farlo è includendo i frullati nel tuo piano alimentare. Il mio obiettivo personale è di mangiare l'80% di cibi crudi, includendo anche le uova, i latticini, e la carne.

Voglio sottolineare che mangiare qualsiasi verdura è sempre meglio che non mangiarne affatto, perciò non buttarti giù se riesci a frullare verdure fresche e biologiche solo un paio di volte a settimana. Anche iniziando un po' alla volta, penso che presto inizierai a notare i cambiamenti positivi della tua salute aumentando il consumo di verdure fresche.