Come prevenire l'influenza in modo semplice come l'ABC

Raffreddore

La storia in breve -

  • I raffreddori sono una delle cause principali di visite mediche e di assenze al lavoro e a scuola, e questa stagione non fa eccezione
  • Molte persone credono che raffreddore e influenza siano causati da batteri, ma questo è semplicemente errato. Raffreddore e influenza sono provocati da virus, e l'uso di antibiotici per trattare l'infezione virale è inappropriato e totalmente inefficace
Grandezza testo:

Del Dott. Mercola

I raffreddori sono una delle cause principali di visite mediche e di assenze al lavoro e a scuola, e questa stagione non fa eccezione.

Ma perché le persone iniziano ad ammalarsi quando le foglie cominciano a cadere?

Quando hai brividi, febbre, tosse, naso che cola e malesseri, la malattia deriva probabilmente dall'influenza nella maggior parte dei casi, cioè il 17% delle volte, e non meno del 3%! Nel restante 83-97% dei casi è causata da altri virus o batteri.

Perciò ricorda che non tutte le malattie che sembrano influenza, SONO davvero influenza. Infatti, la maggior parte delle volte non lo è. Ciononostante, quando la temperatura cala, iniziamo a chiuderci in casa e passare meno tempo al sole. Questo significa che i nostri livelli di vitamina D iniziano a ridursi, e siamo più inclini a trasmettere virus da una persona all'altra.

Non è che questi agenti patogeni opportunisti compaiano magicamente in determinati momenti dell'anno: sono sempre in giro. È la tua capacità di reagire che cambia con le stagioni. Se vuoi evitarle, è importante capire le cause delle sindromi virali delle vie respiratorie superiori.

La vera causa di raffreddore e influenza

Molte persone credono che raffreddore e influenza siano causati da batteri, ma questo è semplicemente errato. Raffreddore e influenza sono provocati da virus, e l'uso di antibiotici per trattare l'infezione virale è inappropriato e totalmente inefficace.

In ordine di grandezza i virus sono più piccoli dei batteri e hanno strutture completamente diverse che rendono inutili gli antibiotici (gli antibiotici sono necessari occasionalmente, nel caso di un'infezione batterica sinusale secondaria o di bronchite/polmonite, ma queste sono eccezioni rare).

È anche importante riconoscere che, nonostante un virus scateni i sintomi influenzali o del raffreddore, non è la causa reale della malattia.

Quindi, quali sono le vere cause di raffreddore e influenza?

La mia risposta breve e semplice è sempre stata un sistema immunitario compromesso. È ancora così. Comunque, la ricerca ha confermato che "prendere" il raffreddore e l'influenza potrebbe essere sintomo di una carenza di vitamina D sottostante! Livelli di vitamina D non ideali possono compromettere in modo significativo la risposta immunitaria e renderti molto più suscettibile a contrarre raffreddori, influenza e altre infezioni respiratorie.

Anche se ci sono molti modi in cui il sistema immunitario può indebolirsi, di solito i fattori che contribuiscono di più sono:

Carenza di vitamina D, come menzionato in precedenza

Mangiare troppi zuccheri e cereali

Non dormire abbastanza

Esercizio fisico insufficiente

Gestione inefficace degli stress emotivi della vita

Qualsiasi combinazione dei fattori appena menzionati

Il metodo numero uno per combattere raffreddore o influenza: La vitamina D

La vitamina D è un agente antimicrobico incredibilmente efficace, che produce da 200 a 300 peptidi antimicrobici nel corpo che uccidono batteri, virus e funghi.

La migliore fonte di vitamina D è l'esposizione diretta al sole. Per molti di noi, però, durante l'inverno è abbastanza complicato. La cosa migliore dopo l'esposizione al sole è l'uso di apparecchiature abbronzanti al chiuso. Se né la luce solare naturale che quella artificiale sono un'opzione, allora un integratore orale sarà la tua migliore possibilità.

Straordinariamente, i ricercatori hanno scoperto che 2.000 UI di vitamina D al giorno prevengono l'influenza stagionale. Questo è in qualche modo sorprendente, dal momento che si tratta di metà della dose di cui gli adulti hanno bisogno per raggiungere i livelli ideali di vitamina D.

Ti prego di notare che si tratta di molto di più della dose giornaliera raccomandata (RDA) dalle organizzazioni sanitarie pubbliche, come l'American Academy of Pediatrics, che ha recentemente raddoppiato la RDA di vitamina D per i bambini a 400 UI. Questa nuova indicazione è ancora drasticamente più bassa di ciò che servirebbe ai bambini per essere in salute, soprattutto durante la stagione influenzale.

Per prevenire l'influenza, bambini e adulti hanno bisogno di 35 UI di vitamina D per ogni mezzo chilo di peso corporeo. Perciò, ad esempio, un bambino di 25,5 kg dovrebbe assumere 2.000 UI di vitamina D al giorno.

Gli adulti necessitano in media di 5.000 UI al giorno, ma alcuni adulti devono assumere da 20.000 a 30.000 UI giornalieri per portare la vitamina D a livelli ottimali. Precisamente, come gli adulti assorbono ed elaborano la vitamina D in modo così diverso è ancora un mistero, quindi l'unico modo per sapere se i tuoi livelli di vitamina D sono terapeutici e non tossici è fare le analisi del sangue.

Non tutte le analisi della vitamina D sono accurate, perciò assicurati che il tuo medico ordini le analisi giuste.

Scelte di stile di vita: prendi decisioni sagge

Come sai, non sono un estremista. Il mio consiglio è di equilibrare le scelte sane con il godersi la vita, il che include festeggiare di tanto in tanto.

Detto questo, se senti che sta per venirti il raffreddore o l'influenza, non è il momento di consumare zuccheri, dolcificanti artificiali o cibi lavorati. Lo zucchero è particolarmente dannoso per il sistema immunitario, che ha bisogno di essere stimolato, e non soppresso, per combattere l'infezione emergente.

Appena senti di aver beccato qualche microbo, devi dedicarti a nutrizione, sonno, esercizio fisico e questioni di stress. È in questi momenti che le strategie di miglioramento della funzione immunitaria saranno più efficaci.

Quando le persone prendono il raffreddore o l'influenza, è perché la combinazione di alcuni fattori ha indebolito le loro difese. Potresti anche passarla liscia per una o due trasgressioni, ma troppe pessime scelte faranno crollare il tuo sistema immunitario. E all'improvviso... ti ammali.

Quando prendi il raffreddore, devi affrontare TUTTI i fattori che hanno contribuito immediatamente.

Potrebbe essere un buon momento per modificare la tua dieta in favore di cibi che rafforzeranno la risposta immunitaria. Alcune ottime scelte includono:

Latte crudo biologico di animali nutriti con erba, e/o proteine del siero di latte di alta qualità

Cibi fermentati come kefir, kimchi, miso, sottaceti, crauti, ecc.

Uova crude biologiche di galline allevate all'aperto

Carne di bestiame nutrito con erba

Cocco e olio di cocco

Frutta e verdura coltivata localmente, adatta al tuo tipo nutrizionale

Funghi, soprattutto Reishi, Shiitake e Maitake, che contengono beta-glucani (con proprietà immuno-stimolanti)

Aglio, un potente antimicrobico che uccide batteri, virus E funghi

Erbe e spezie con un valore ORAC alto: Curcuma, origano, cannella, chiodi di garofano (per sapere di più sui valori ORAC, visita il sito www.oracvalues.com)

Assicurati di bere acqua fresca e pura in abbondanza. L'acqua è essenziale per una funzione ottimale di qualunque sistema corporeo.

Stai attento a come dormi. Se non dormi abbastanza, o non dormi abbastanza bene, il rischio di attacco virale ostile aumenterà.

E non sottovalutare l'importanza di un regolare esercizio fisico per aumentare la resistenza alla malattia. Le prove dimostrano che un esercizio fisico moderato regolare può ridurre il rischio di malattie respiratorie rafforzando il sistema immunitario.

Allo stesso tempo, non esagerare. Troppo esercizio fisico in realtà può sottoporre il corpo a maggiore stress, che al contrario di ciò che vorresti può sopprimere il sistema immunitario. Se senti che ti stai ammalando potresti anche solo andare a fare una passeggiata. Qualunque aumento di temperatura formerà un ambiente indesiderato per qualunque invasore virale.

Anche gli stress emotivi possono predisporti a un'infezione. Trovare un modo per gestire gli stress quotidiani, così come le reazioni alle situazioni fuori dal tuo controllo, contribuirà a creare un sistema immunitario forte e resiliente.

La maggior parte delle persone che implementano un numero significativo di queste strategie di stile di vita semplicemente non si ammala. E quando succede, dura poco.

Gli integratori che manderanno via gli agenti patogeni

Alcuni dei più utili per raffreddore e influenza sono:

  • Vitamina C: è un antiossidante davvero potente; usa una forma naturale come l'acerola, che contiene micronutrienti associati (comunque, recentemente un medico in Nuova Zelanda ha utilizzato vitamina C endovena per curare un uomo dall'influenza suina "terminale").
  • Olio d'origano: più alta è la concentrazione di cavacrolo, più è efficace. Il cavacrolo è l'agente antimicrobico più attivo dell'olio di origano.
  • Propoli: è una resina d'api e uno dei composti antimicrobici più ad ampio spettro nel mondo; la propoli è anche la fonte più ricca di acido caffeico e apigenina, due composti molto importanti che aiutano la risposta immunitaria e addirittura combattono il cancro.
  • Un tè fatto di una combinazione di fiori di sambuco, achillea millefoglie, erba febbrifuga, tiglio, menta e zenzero; si beve caldo ed è spesso usato per combattere raffreddore o influenza. Ti fa sudare, il che è utile per sradicare il virus dal tuo organismo.
  • Estratto di foglie di olivo: Gli antichi egizi e le culture mediterranee lo usavano per una varietà di scopi medici ed è ampiamente conosciuto come stimolatore naturale e non tossico del sistema immunitario.

Un altro trattamento sorprendentemente efficace contro le infezioni delle vie respiratorie superiori è il perossido di idrogeno (l'acqua ossigenata).

I miei pazienti hanno avuto notevoli risultati nella cura del raffreddore e dell'influenza entro 12-14 ore mettendosi qualche goccia di perossido di idrogeno al 3% (H2O2) nelle orecchie. Sentirai delle bolle, il che è del tutto normale, e possibilmente un lieve bruciore.

Aspetta che le bollicine e il bruciore si riducano (di solito ci vogliono da 5 a 10 minuti), quindi scola su un fazzoletto e ripeti con l'altro orecchio. Una bottiglia di perossido di idrogeno in una soluzione al 3% è disponibile in qualsiasi farmacia. È semplicemente sorprendente quante persone rispondano a questo trattamento semplice ed economico.

Implementando queste strategie, sarai in grado di stroncare quel piccolo orribile virus sul nascere, prima ancora che possa dire "Medicine".