Una breve introduzione al reflusso gastrico

uomo con attacco di reflusso

La storia in breve -

  • La sensazione di bruciore che le persone sentono nel petto o nella parte posteriore della gola è solitamente attribuita all'acidità di stomaco, al reflusso acido o alla malattia da reflusso gastroesofageo (MRGE)
  • La MRGE è caratterizzata dall'occorrenza dei sintomi del reflusso più di due volte a settimana, insieme all'infiammazione dell'esofago
Grandezza testo:

Sono affetti da reflusso gastroesofageo circa 60 milioni di adulti, con circa 25 milioni che vivono con i sintomi ogni giorno. Purtroppo la diffusione del reflusso gastrico nella popolazione è ancora in aumento.

Il graduale aumento di persone che soffrono di reflusso gastrico può essere attribuito a diversi fattori. In uno studio del 2011, è stato determinato che i casi di reflusso gastrico erano raddoppiati negli ultimi 10 anni, e i ricercatori hanno notato che questo aumento è parallelo al numero di persone obese e in sovrappeso, soprattutto perché l'obesità è un fattore di rischio per il reflusso.

La causa esatta di questa condizione non può essere ricondotta a un motivo specifico, ma può essere scatenata da molti fattori esterni e interni. Questi articoli si concentreranno sui motivi per cui il reflusso acido si verifica, le sue cause e le alternative di trattamento, e i cambiamenti dello stile di vita che puoi utilizzare per tamponare o eliminare completamente i sintomi.

Il reflusso gastroesofageo e la MRGE sono la stessa cosa?

La sensazione di bruciore che le persone sentono nel petto o nella parte posteriore della gola è solitamente attribuita all'acidità di stomaco, al reflusso acido o alla malattia da reflusso gastroesofageo (MRGE). Anche se condividono sintomi simili, può diventare un problema quando si tratta di opzioni di trattamento.

Quando una persona afferma di avere bruciore di stomaco, di solito si riferisce a una sensazione di bruciore nel petto. In alcuni casi, può essere scambiato per un dolore cardiaco, specialmente quando il dolore è forte. Il bruciore di stomaco è un sintomo del reflusso gastroesofageo, la condizione causata da un indebolimento dello sfintere esofageo inferiore che consente all'acido dello stomaco di risalire nell'esofago. Oltre al bruciore di stomaco, i pazienti che soffrono di reflusso gastrico potrebbero avere mal di gola e tosse.

Se il reflusso gastrico si presenta più frequentemente del normale, potresti essere diagnosticato con la MRGE, che è la forma cronica. La MRGE è caratterizzata dall'occorrenza dei sintomi del reflusso più di due volte a settimana, insieme all'infiammazione dell'esofago. Per via del tasso di ricorrenza, i pazienti soffrono anche di più sintomi rispetto al solo reflusso acido, tra cui il danneggiamento dello smalto dei denti, la mucosite, l'asma e l'alitosi.

Se hai problemi a differenziare i termini, ricordati soltanto che il bruciore di stomaco è un sintomo sia del reflusso gastrico che della MRGE, e che la MRGE è la forma cronica del reflusso acido.

Il reflusso gastrico è pericoloso?

Il reflusso può sembrare una condizione comune perché non causa troppa debilitazione oltre al bruciore di stomaco e la nausea, ma se non diagnosticato e trattato può comunque portare a malattie serie.

Il costante bombardamento dell'acido dello stomaco che risale nell'esofago potrebbe danneggiare seriamente l'esofago, visto che le sue pareti sono più sottili e delicate di quelle dello stomaco. Se non si effettuano cambiamenti per tenere la condizione sotto controllo possono nascere molte complicazioni per l'esofago.

Il reflusso gastrico può anche causare il deterioramento dei denti dei pazienti per la capacità dell'acido gastrico di romperne lo smalto, indebolendoli ed esponendo i pazienti a un rischio più elevato di carie.