Attenzione: Stai sviluppando il "Text Neck"?

Mal di collo

La storia in breve -

  • Piegare in continuazione la testa in avanti per usare lo smartphone o altri dispositivi può danneggiare la colonna vertebrale e i suoi tessuti di sostegno, un problema a cui alcuni si riferiscono come text neck
  • Una cattiva postura può causare dolore al collo, mal di testa, una precoce malattia degenerativa del disco, depressione e molti altri seri problemi di salute
  • Alzarsi e muoversi di più durante la giornata aiuterà a ridurre i problemi di postura, oltre che a diminuire i danni causati dallo stare seduti troppo a lungo
Grandezza testo:

Del Dott. Mercola

Oggi miliardi di persone vanno in giro piegati sui propri smartphone I rischi legati agli sms includono incidenti automobilistici, l'esposizione a campi elettromagnetici e cadere nelle fontane, ma ecco una novità da aggiungere all'elenco: il "text neck".

Il chirurgo della spina dorsale di New York Kenneth Hansraj ha condotto uno studio per valutare gli effetti incrementali di una postura inclinata in avanti sulla colonna cervicale.

Il chirurgo della spina dorsale di New York Kenneth Hansraj ha condotto uno studio per valutare gli effetti incrementali di una postura inclinata in avanti sulla colonna cervicale. Le sue conclusioni, pubblicate sul Surgical Technology International nel Novembre del 2014, hanno attirato l'attenzione dei media.

Il Dott. Hansraj ha riassunto le sue scoperte come segue:

"Il peso visto dalla colonna vertebrale aumenta drammaticamente quando si flette la testa in avanti a vari livelli. La perdita della curva naturale della colonna cervicale porta a un aumento incrementale dello stress sulla colonna cervicale. Questi stress possono portare a usura precoce, logoramento, degenerazione e probabilmente a interventi chirurgici.

Anche se è quasi impossibile evitare le tecnologie che causano questi problemi, le persone dovrebbero fare uno sforzo per guardare i cellulari con una colonna vertebrale in posizione neutrale ed evitare di passare ore ogni giorno piegati".

Immagina la tua testa che pesa quanto diverse palle da bowling!

La tua testa pesa circa 5 chili e mezzo, e se passi una notevole quantità di tempo incurvato, cioè con la testa piegata in avanti e verso il basso come quando mandi un messaggio, invii email o giochi, le forze sulla colonna cervicale sono notevoli.

Quanto questa posizione influisce sulla colonna vertebrale dipende dall'angolo della curva e dalla quantità di tempo che trascorri con la testa in questa posizione.

Nel suo studio, il Dott. Hansraj ha determinato che, quando pieghi la testa in avanti a 15 gradi, il suo peso aumenta effettivamente da 5,5 a 12,7 chili. A 45 gradi, la testa esercita una forza di 22 chili, e a 60 gradi, di 27 chili; è come portare un bambino di otto anni sul collo per svariate ore ogni giorno!

Altri sostengono che la pressione sulla colonna vertebrale raddoppia con ogni centimetro di inclinazione della testa. Nel 2013, negli Stati Uniti sono stati inviati circa 1,91 miliardi di messaggi, secondo la CTIA, The Wireless Association. Chi usa lo smartphone trascorre in media da due a quattro ore al giorno ricurvo sul proprio telefono, il che consiste nell'esercitare questo stress sulla colonna vertebrale per 700 -1.400 ore all'anno. Per gli studenti delle scuole superiori potrebbe essere ancora peggio, perché, secondo lo studio, passano 5.000 ore extra in questa posizione.

Secondo Hansraj, il "text neck" può portare a usura precoce e alla rottura della colonna vertebrale, e alla degenerazione spinale precoce. Schiacciando e allungando quest'area ripetutamente, col tempo potrebbe infiammarsi, il che può causare affaticamento muscolare, nervi schiacciati, ernie del disco e anomalie alla naturale curvatura del collo.

Questa posizione del collo in avanti è stata anche associata a mal di testa, problemi neurologici e malattie cardiache. Questo è triste perché è piuttosto facile assumere una postura naturalmente sana con il collo. Tutto ciò che devi fare è sollevare il mento a 45 gradi, allineando la testa sulle spalle e facendo spostare il petto in avanti.

Non tutti sono d'accordo con il Dott. Hansraj

Anche se quasi tutti concordano sul fatto che i telefoni cellulari contribuiscono in una certa misura a una cattiva postura, alcuni esperti non accettano la conclusione che i cellulari sono responsabili di una serie di disastri spinali.

Il neurochirurgo della Washington University Ian Dorward ha criticato lo studio di Hansraj per non aver specificato da dove provenissero i numeri. Il Dott. Dorward evidenzia che le persone si sono evolute per avere la testa flessa in una varietà di angolazioni e posizioni diverse senza problemi, come quando si legge un libro.

Lui sostiene che le forze biomeccaniche sulla colonna vertebrale e la cattiva postura legate all'obesità e allo stare seduti eccessivamente sono una preoccupazione molto più grave, cosa che ritengo un argomento legittimo.

Dorward concorda sul fatto che i problemi muscolo-scheletrici associati al trascorrere troppo tempo con la testa flessa in avanti sono una preoccupazione valida. Tuttavia, il Dr. Hansraj potrebbe averci visto giusto riguardo gli effetti sui bambini:

"Il problema è molto serio nei giovani. Con questo eccessivo stress sul collo, i giovani potrebbero iniziare ad aver bisogno di trattamenti per la spina dorsale. Mi piacerebbe davvero che i genitori li guidassero di più".

In un recente studio svolto nel Regno Unito su bambini di 10 anni, è risultato che fino al 10% potrebbe già avere un principio di mal di schiena, e il 9% dei bambini ha già mostrato problemi degenerativi del disco con almeno un disco. Il ricercatore ha attribuito questi problemi al portarsi dietro libri scolastici pesanti, guardare la TV e giocare ai videogiochi, ma il messaggiare potrebbe avere un ruolo significativo.

Il mal di schiena è in aumento sia per i bambini che per gli adulti. Questo può essere dovuto in parte alle nostre abitudini tecnologiche moderne, ma fattori più importanti potrebbero essere una cattiva alimentazione, l'inattività, stare seduti troppo tempo e l'obesità.

Più che un semplice stare curvi

La postura è più potente di quanto non si pensasse prima, perché influenza i pensieri, i sentimenti e le azioni. Una cattiva postura non solo può influenzare il corpo, ma è anche dimostrato che influisce sul tuo umore, sulla concezione di te stesso e su come gli altri ti percepiscono.

Ad esempio, una postura cadente comprime gli organi interni, limitando la loro funzione e facendoti apparire più pesante. Una postura aperta, espansiva, eretta è considerata dagli esseri umani una "postura di potere", come anche per altri primati. La postura può anche influire sul richiamo della memoria:

"Stando seduti in una posizione collassata e guardando verso il basso, i partecipanti di uno studio trovavano molto più facile richiamare alla memoria ricordi senza speranza, di impotenza, negativi, piuttosto che ricordi positivi e stimolanti.

Sedendo in posizione eretta e guardando verso l'alto, era difficile e per molti dei partecipanti quasi impossibile pensare a ricordi senza speranza, di impotenza e negativi, ed era più facile richiamare ricordi positivi e stimolanti...

Stare seduti dritti aiuta ad aumentare il flusso di sangue e ossigeno al cervello e, secondo alcuni, fino al 40%".

Una cattiva postura può avere effetti dannosi su tutto il corpo, molti dei quali sono elencati di seguito. Perciò, stare attenti alla postura, che include la posizione della testa, del collo e delle spalle, dovrebbe essere una parte importante del piano di salute generale.

Mal di schiena, spalle e collo

Malattia degenerativa del disco

Cifosi (curvatura in avanti della colonna vertebrale toracica)

Depressione, aumento dello stress e riduzione dei livelli di energia

Riduzione della libido

Mal di testa da tensione

Problemi digestivi come stitichezza, reflusso acido ed ernie

Respirazione ridotta

Irregolarità cardiovascolari (associate all'irritazione del nervo vago)

Quando si tratta di gravi problemi salute, il 'Text Neck' è nulla in confronto allo stare seduti troppo tempo

Stare seduti per un tempo prolungato non favorisce una buona postura, ma studi recenti indicano che se stai attaccato alla scrivania i problemi di postura non sono l'unica preoccupazione. Stare seduti troppo a lungo promuove attivamente dozzine di malattie croniche, tra cui peso eccessivo, diabete di tipo 2 e morte prematura, come discusso dal Dott. James Levine. Il Dott. Levine è l'autore di Get Up!: Why Your Chair Is Killing You and What You Can Do About It.

Gli studi sulla vita negli ambienti agricoli mostrano che le persone nei villaggi agrari siedono per circa tre ore al giorno. Confrontalo con un impiegato americano medio che potrebbe stare seduto dalle 13 alle 15 ore al giorno, ed è probabile che stia anche con la testa piegata in avanti per la maggior parte del tempo.

Ma che succede se vai in palestra tutte le sere dopo il lavoro: ti protegge dagli effetti dannosi dell'inattività? La maggior parte della ricerca dice di NO, e le prove sono schiaccianti. Più di 10.000 studi ora mostrano i molti modi in cui stare seduti è devastante per la salute. Secondo il Dott. Levine, ci sono almeno 24 diverse malattie croniche e condizioni associate allo stare eccessivamente seduti.

Un'analisi di 18 studi ha determinato che le persone che stavano sedute per periodi di tempo più estesi avevano il doppio delle probabilità di contrarre il diabete o cardiopatie, in confronto a quelli che passavano meno tempo seduti. Secondo il capo ricercatore Thomas Yates, dottore in Medicina:

"Anche per le persone che svolgono altre forme di attività, stare seduti troppo a lungo sembra essere un fattore di rischio indipendente per disturbi come diabete, malattie cardiovascolari, e malattie renali".

Uno studio del 2009 ha prodotto scoperte simili. Stare seduto più a lungo era associato a un aumento del rischio di diabete di tipo 2, di malattie cardiache e altri problemi di salute cronici importanti, anche per coloro che svolgevano esercizio fisico regolarmente. In poche parole, più stai seduto, maggiore è il rischio di problemi di salute cronici.

D'altro canto, se trascorri meno tempo sulla sedia e più a svolgere attività quotidiane a bassa intensità, il rischio di problemi di salute cronici diminuisce drasticamente, indipendentemente dal fatto che vai o meno in palestra.

La gravità è sia amica che nemica

La gravità mantiene i nostri tessuti forti esercitando forze continue sul corpo, ma se hai una cattiva postura può essere dannosa. In una situazione anti-gravità come nello spazio, il tuo corpo si deteriora molto più rapidamente, motivo per cui sono dedicati tempo ed energia alla protezione degli astronauti dai suoi effetti.

Secondo la Dott.ssa Joan Vernikos, ex direttrice della divisione Life Sciences della NASA e autrice del libro Sitting Kills, Moving Heals, stare seduti per lunghi periodi di tempo simula un ambiente a bassa gravità.

Secondo la Dott.ssa Vernikos: "La chiave per una salute che duri tutta la vita non è solo il tradizionale esercizio fisico, da tre a cinque volte a settimana. La risposta è ritrovare uno stile di vita incentrato su un movimento quotidiano di non-allenamento costante e naturale, e a bassa intensità, che sfrutti il vettore gravitazionale.

Svolgendo attività semplici e ordinarie, come cucinare, fare giardinaggio o raccogliere un calzino dal pavimento, aumenta la forza di gravità sul tuo corpo. Gli studi ci dicono che per essere efficace, l'attività deve essere distribuita. Secondo la ricerca della Dott.ssa.

Vernikos, il numero minimo di volte che bisogna interrompere lo stare seduti per contrastare i rischi per la salute cardiovascolare è di circa 35 volte al giorno. Questo aiuta a spiegare perché allenarsi intensamente poche volte a settimana non va bene. Se vuoi migliorare la tua postura e la salute generale, è vitale eseguire movimenti intermittenti durante tutta la giornata ed evitare di sederti il più possibile.

La migliore cura per la postura: il movimento intermittente

Il movimento intermittente (chiamato anche attività di non esercizio) fa bene alla postura perché ti fa evitare di sederti ricurvo per lunghi periodi di tempo. Essendo diventato sempre più consapevole dell'importanza del movimento intermittente, ho messo insieme una serie di strategie per aiutarti a contrastare gli effetti negativi dello stare seduto.

Il mio approccio implica la correzione della postura e gli esercizi di rafforzamento del core, la raccomandazione della Dott.ssa Vernikos di alzarsi frequentemente e una varietà di esercizi rapidi che puoi eseguire durante il giorno. In termini di utilizzo di dispositivi elettronici con una postura corretta, esercitati a guardare il tuo dispositivo solo con gli occhi, invece di piegare il collo, e prova a sollevare il dispositivo più in alto. Se porti gli occhiali, assicurati che la prescrizione sia aggiornata.

  • Alzati in piedi il più possibile — Potresti provare una scrivania in piedi. Sicuramente non devi stare in piedi tutto il giorno, ma è probabile che tu stia molto meglio stando in piedi, visto che la postura e le probabilità di movimento tendono a migliorare. Se non riesci a lavorare in piedi, fai uno sforzo per interrompere lo stare seduto frequentemente nel corso della giornata. Sforzati di alzarti circa 35 volte al giorno, a intervalli regolari durante la giornata.
  • Cammina di più — Indossa un fitness tracker e imposta l'obiettivo di fare da 7.000 a 10.000 passi al giorno, che è più di 8 chilometri. Anche se probabilmente puoi camminare 8 km in una volta sola, sarebbe meglio distribuire i 10.000 passi in maniera equa nel corso della giornata, a seconda di quanto i tuoi impegni permettano. Io tendo a camminare 12.000 -16.000 passi al giorno, e a concentrare la maggior parte della camminata durante il mezzogiorno solare sulla spiaggia. Prendi l'abitudine di usare le scale e parcheggiare più lontano dagli ingressi.
  • Fai pause di esercizio fisico da 30 a 60 secondi — Anche se la Dott.ssa Vernikos dice che semplicemente alzarsi e sedersi potrebbe essere sufficiente per risolvere il problema, è consigliabile fare di più. Giacché sei in piedi, quando ti alzi durante la giornata prova ad aggiungere diversi movimenti del corpo.
  • Foundation Training — Io svolgo regolarmente gli esercizi di Foundation Training ideati dal Dott. Eric Goodman, dedicati alla debolezza e allo squilibrio nella catena posteriore dei muscoli. Per saperne di più, ti consiglio di ascoltare la mia intervista con la dottoressa Goodman.
  • Posturale — Un approccio è il metodo Gokhale, che aiuta a rieducare il corpo alla "postura primitiva" e a correggere le abitudini che potrebbero causare dolore.