Pericoli nella depilazione dei peli pubici?

Depilarsi

La storia in breve -

  • Una nuova ricerca suggerisce che rasare o depilare con la ceretta i peli pubici potrebbe aumentare il rischio di contrarre una malattia sessualmente trasmissibile chiamata mollusco contagioso
  • Il numero di casi di mollusco contagioso è aumentato insieme alla percentuale di rimozione di peli pubici; tra 30 pazienti osservati presso una clinica dermatologica privata, quasi tutti avevano rimosso i peli pubici, la maggior parte con lametta
  • La depilazione con lametta o ceretta può causare irritazione e microtraumi alla pelle, che aumentano il rischio di contrarre un'infezione virale
  • Il virus può anche diffondersi tramite autoinfezione causata quando si gratta la pelle irritata dopo la depilazione
Grandezza testo:

Del Dott. Mercola

Secondo una ricerca recente, una grande percentuale di studentesse universitarie rimuove parte o tutti i propri peli pubici, così come fa anche un'ampia porzione del resto della popolazione. È una moda in crescita che in realtà ha radici antiche, poiché si pensa che la depilazione dei peli pubici veniva praticata tra le donne dell'antica Grecia, Egitto e Roma.

Al giorno d'oggi, sia gli uomini che le donne usano diversi metodi (lametta, ceretta, pinzette, laser) per rimuovere i peli pubici, e vi sono diverse motivazioni dietro a questo gesto.

Tra le donne, tra i motivi più diffusi: si crede stia meglio con il costume da bagno, aumenti la sensazione di attrattività, sia maggiore la comodità e anche la credenza che vi sia più pulizia.

Ironia vuole che quest'ultima ragione è sbagliata, perché nuove ricerche suggeriscono che depilare i peli pubici potrebbe in realtà aumentare il rischio di contrarre una malattia sessualmente trasmissibile conosciuta come mollusco contagioso.

Il rischio virale di malattie veneree che si cela dietro la depilazione dei peli pubici

La depilazione con lametta o ceretta può causare irritazione e microtraumi alla pelle che aumentano il rischio di contrarre un'infezione virale. I ricercatori di un nuovo caso di studio hanno osservato che il numero di casi di mollusco contagioso è aumentato insieme alle percentuali di rimozione dei peli pubici.

Per esaminare il legame, hanno osservato 30 pazienti in una clinica privata per le cure dermatologiche a Nizza, in Francia, tutti infettati dal virus del mollusco. Quasi tutti avevano rimosso i peli pubici, la maggior parte con la rasatura, seguita dalla ceretta e poi dalla depilazione con pinzetta.

La scoperta supporta la teoria del ricercatore secondo cui gli organi genitali senza peli possono fornire un'opportunità di diffusione per malattie sessualmente trasmissibili come i molluschi, con la rasatura che presenta l'associazione più forte.

Il mollusco contagioso si diffonde facilmente e i ricercatori hanno suggerito che il virus può essersi diffuso principalmente attraverso l'autoinfezione causata quando si gratta la pelle irritata dalla rasatura. Tra i partecipanti allo studio sono stati notati anche altri problemi alla pelle, che potevano anche essere collegati alla depilazione pubica. Tra di essi, vi sono:

  • Verruche (i ricercatori hanno suggerito che la rasatura dei peli pubici può anche aumentare il rischio di verruche genitali causate dal papillomavirus umano (HPV))
  • Infezioni batteriche della pelle
  • Cicatrici
  • Peli incarniti

Che cos'è il mollusco contagioso?

Nonostante la sua diffusione, il mollusco contagioso è una delle malattie sessualmente trasmissibili meno note. Un tipo di virus del vaiolo, il mollusco è in realtà più comune nei bambini, anche se colpisce persino gli adulti con sistema immunitario indebolito e si può diffondere attraverso il contatto sessuale. Il virus provoca escrescenze perlacee e dure sulla pelle, che, sebbene indolori, possono infiammarsi e arrossarsi facilmente.

Se si grattano le escrescenze, l'infezione si diffonde facilmente da persona a persona e attraverso oggetti contaminati. Anche rasare le escrescenze stesse può far sì che il virus si diffonda. Nella maggior parte dei casi l'infezione si risolve nel giro di 6 - 12 mesi senza trattamento, quindi avere un sistema immunitario forte è importante. Le escrescenze possono anche essere rimosse per aiutare a prevenire la diffusione dell'infezione.

Anche altre malattie veneree e infezioni possono avere una correlazione con la rimozione dei peli pubici

La diffusione di virus come il mollusco contagioso e il papilloma virus umano sono l'unico lato negativo della rimozione dei peli pubici o ci sono altre conseguenze? Sì, è molto probabile che ci siano. L'anno scorso un medico di famiglia ha fatto un appello affinché si ponesse fine alla "guerra contro i peli pubici", sostenendo che la pratica di rimuovere i peli pubici aumenta il rischio di infezione e di contrarre malattie sessualmente trasmissibili. Come già riportato da The Indipendent:

"Come direttrice del centro sanitario della Western University nello Stato di Washington, Stati Uniti, ha visto le conseguenze. "La depilazione pubica irrita e infiamma naturalmente i follicoli piliferi, lasciando aperte ferite microscopiche. La depilazione frequente è necessaria per avere una pelle liscia, il che causa un'irritazione regolare della zona rasata o depilata con ceretta. Quando questo si combina all'ambiente caldo e umido degli organi genitali, diventa un mezzo di coltura propizio per alcuni dei più aggressivi patogeni batterici."...

Nel suo studio medico, non è insolito trovare pazienti con bolle e ascessi sui genitali dovuti a rasatura così come cellulite infettiva, un'infezione a scroto, labbra o pene dovuta alla rasatura o a rapporti sessuali con una persona infetta. Vi è anche un maggiore rischio di contrarre l'herpes 'a causa dell'esposizione delle ferite microscopiche al virus trasportato dalla bocca o dai genitali'. Ne consegue che ci possa essere vulnerabilità anche alla diffusione di altre malattie sessualmente trasmissibili', afferma.

I peli pubici hanno una funzione?

L'ideale glabro ricercato da tante persone è in realtà sia irraggiungibile che probabilmente non del tutto sano. I peli del corpo ricresceranno sempre (anche la rimozione dei peli con il laser riuscirà solo a rallentarne la crescita e lo spessore di circa il 50% con trattamenti ripetuti), e ogni volta che si rimuovono si causa qualche danno alla pelle. Inoltre, i peli svolgono funzioni importanti, anche nella regione genitale, come ad esempio:

  • Protezione — aiutano ad evitare che particelle estranee come polvere e batteri patogeni entrino nel corpo
  • Controllo della temperatura — i peli catturano l'aria che circonda il corpo per ridurre la perdita di calore
  • Riducono l'attrito, prevenendo l'irritazione cutanea, l'abrasione e le lesioni
  • Promuovono la ricezione tattile

Quindi ci sono dei motivi per mantenere i peli pubici, ed è probabile che un rischio ridotto di infezioni sessualmente trasmissibili sia uno di questi. Certamente, il modo migliore per prevenire la diffusione delle malattie veneree è quello di praticare sesso sicuro, o di aspettare a fare sesso finché non si è in una relazione stabile. Poi, mantenere il proprio sistema immunitario in forma smagliante, in modo da permettergli di combattere meglio contro i virus che gli si scagliano contro.

Detto questo, se ti trovi in una relazione stabile in cui non c'è rischio di contrarre malattie veneree, allora non corri grandi pericoli nel depilarti i peli pubici, se preferisci così. (E c'è però un potenziale beneficio di cui non abbiamo parlato: un minore rischio di pidocchi pubici).