La propoli ha enormi benefici sulla salute

Propoli prodotto dalle api

La storia in breve -

  • Sono stati studiati vari prodotti derivati dagli alveari, e la propoli si è dimostrata essere un prodotto con risultati benefici sulla salute umana
  • La propoli (pro - davanti, polis - città = difesa della città), è una sostanza resinosa che le api raccolgono dalle gemme delle foglie degli alberi e specifici vegetali
  • Le api la raccolgono e la trasformano allo scopo di disinfettare l'alveare, riparare fessure, costruire rivestimenti, così come per usarla come agente microbicida, disinfettante e anche per imbalsamare gli invasori altrimenti difficili da espellere per via della loro stazza
  • La propoli, quindi, è la principale sostanza che garantisce l'asepsi dell'alveare e dei luoghi propensi a sviluppare virus e batteri, date le condizioni di temperatura e umidità
  • Per via di un alto contenuto di ingredienti attivi, la tintura (estratto alcolico) di propoli è ben nota e usata per le sue proprietà terapeutiche, soprattutto per la sua azione stimolante del sistema di difesa dell'organismo. Degne di nota tra le sue proprietà sono l'azione antiossidante e antimicrobica, oltre che l'attività stimolante, curativa, analgesica, anestetica e antinfiammatoria
  • Finora, nella letteratura consultata, nessun valore di proprietà antiossidante si è rivelato maggiore di quello ottenuto dalla propoli, per nessun prodotto/cibo analizzato, usando questo tipo di metodologia
Grandezza testo:

Del Dott. Mercola

Le api, attraverso l'impollinazione di alberi e coltivazioni, sono le vere sostenitrici della vita sulla terra. Senza il loro instancabile servizio, semplicemente non avremmo la possibilità di nutrirci. Allo stesso tempo, creano anche un'ampia varietà di altri prodotti utili, come:

la propoli

il polline delle api

il miele

la cera d'api

la pappa reale

il veleno d'api medicinale

I vari utilizzi della propoli delle api

Come descritto in precedenza, l'estratto di propoli ha numerose proprietà terapeutiche ben note, tra cui la potente azione antiossidante e anti-microbica, curativa, analgesica, anestetica, e antinfiammatoria.

È stata usata per migliaia di anni nella medicina popolare.

Precedentemente, la propoli delle api si è rivelata prevenire la formazione di placche dentali inibendo l'attività di alcuni enzimi che sintetizzano i glucani dal saccarosio. La propoli, così come altri prodotti derivati dalle api, è stata anche studiata per il suo potenziale di controllo della crescita dei tumori, con alcuni successi.

Il polline, d'altra parte, è spesso considerato un super cibo: uno degli alimenti più nutrienti in natura. Contiene quasi tutti i nutrienti di cui il corpo ha bisogno. Circa metà delle sue proteine sono in forma di amminoacidi già pronti per essere utilizzati dal corpo, e possono perciò contribuire notevolmente a soddisfare il tuo fabbisogno di proteine.

E il miele naturale, un altro potente prodotto antinfettivo/antinfiammatorio derivato dalle api, è un'alternativa naturale agli antibiotici.

Questo è importante da ricordare, considerando il fatto che i tradizionali antibiotici stanno diventando sempre più inefficaci contro determinati microbi. Nel frattempo la soluzione potrebbe essere più vicina di quanto pensi alla credenza della tua cucina...

Cosa c'è da sapere sulle api

La cosa principale da ricordare quando si tratta di miele è che non tutti i tipi di miele sono uguali. L'attività antibatterica di alcuni mieli è 100 volte più potente di quella di altri!

Il miele lavorato e raffinato non è adeguato all'uso curativo. Infatti, il tipico miele di "prima categoria" che si trova nei supermercati probabilmente aumenterà l'infezione. Inoltre, quando consumato, non offrirà gli stessi benefici sulla salute del miele naturale.

Il miele di Manuka è un tipo specifico di miele effettivamente approvato per essere usato come dispositivo medico; è potente a tal punto! Ma, se non hai miele di Manuka a portata di mano, potresti usare il miele naturale per trattare una lieve scottatura, una scottatura solare, o una piccola ferita.

Il miele di buona qualità offre diversi benefici come medicazione per uso topico:

  • Drena via i fluidi dalla ferita
  • L'alto contenuto di zucchero blocca la crescita dei microrganismi
  • Le api operaie rilasciano un enzima (il glucosio ossidasi) nel nettare, che a sua volta rilascia bassi livelli di perossido di idrogeno quando il miele entra in contatto con la ferita
  • Una reazione chimica tra il miele e il tessuto conferisce inoltre un buon odore alle ferite in guarigione

Il miele di Manuka, ad ogni modo, fa parte di una categoria a sé.

Le sperimentazioni cliniche hanno rivelato che il miele di Manuka della Nuova Zelanda, prodotto con il polline raccolto dai fiori di Manuka (una pianta medicinale), può estirpare oltre 250 ceppi clinici di batteri, tra cui varietà resistenti come:

  • MRSA (Staphylococcus aureus resistente alla meticillina)
  • MSSA (Staphylococcus aureus sensibile alla meticillina)
  • VRE (Enterococcus resistente alla vancomicina)
  • Helicobacter Pylori (che può causare ulcere gastriche)

Con la crescita della minaccia delle infezioni resistenti agli antibiotici e dell'abuso di farmaci, il ritorno al miele come terapia curativa naturale e multi-uso è la cosa più sensata del mondo.

Il miele infatti è stata una terapia convenzionale per la lotta alle infezioni fino all'inizio del XX secolo, quando il suo uso è iniziato a svanire e la penicillina ha preso il suo posto al centro del palcoscenico. Usare il miele naturale al posto degli antibiotici topici e le medicine per la tosse, ad esempio, è un modo semplice per ridurre la dipendenza eccessiva dai farmaci.

Se usato con moderazione, con ogni probabilità consumare miele naturale promuoverà la salute. Un consiglio se soffri dei sintomi di insulina eccessiva come:

  • Sovrappeso
  • Pressione sanguigna alta
  • Colesterolo alto
  • Diabete

Se hai livelli alti di insulina, sarebbe meglio evitare il consumo di miele così come di zucchero e cereali, perché ne aumenta i livelli.

+ Fonte e riferimenti