Sai come puoi sbarazzarti del mal di testa?

Sbarazzarsi del mal di testa

La storia in breve -

  • Gli uomini con i livelli più bassi di vitamina D avevano il doppio delle probabilità di avere frequenti emicranie rispetto a quelli con i livelli più alti
  • Ottimizzare i livelli di vitamina D non serve solo per ossa e denti forti, ma rafforza le ossa, riduce la mortalità complessiva e può essere un importante fattore per l'eliminazione o la riduzione del mal di testa
  • Gli aromi artificiali, i farmaci, i dolcificanti artificiali e i rumori forti possono provocare mal di testa e perfino emicranie; allo stesso modo possono causarlo le carenze di vitamina B e minerali, come la riboflavina e il magnesio
Grandezza testo:

Del Dott. Mercola

Forse hai sentito parlare degli studi che dimostrano quanto faccia bene fare il pieno di luce solare e, in mancanza di essa, come usare un lettino abbronzante di alta qualità o assumere integratori di vitamina D possa aiutare a fornire ciò di cui il tuo corpo ha bisogno.

Ma ci sono altrettanti studi che riportano quanto estensivamente una carenza di vitamina D possa danneggiare la salute in modi che probabilmente non hai nemmeno mai immaginato. Uno di questi effetti negativi è un aumento del rischio di mal di testa.

Uno studio dalla Finlandia ha affrontato questo argomento, analizzando dati di circa 2.600 uomini tra i 42 e i 60 anni dal 1984 e il 1989.

Secondo il Live Science, dai campioni di sangue degli uomini, il 69% è risultato avere livelli bassi di vitamina D, definiti inferiori a 20 nanogrammi per millilitro o ng/ml (50 nanomoli per litro). Questo è effettivamente un grave stato di carenza, perché i livelli ideali sono tra i 40 e i 60 ng/ml.

I ricercatori hanno scritto: "Il mal di testa cronico che si verifica almeno su base settimanale è stato riportato da 250 uomini, e quelli che lo riportavano avevano livelli di vitamina D inferiori agli altri".

Quelli con i livelli maggiori di vitamina D avevano un rischio più basso del 116% di mal di testa cronico, e gli uomini con i livelli più bassi di vitamina D avevano il doppio delle probabilità di avere frequenti mal di testa (almeno uno a settimana) rispetto a quelli con i livelli maggiori.

I ricercatori non erano sicuri di cosa si manifestasse prima, la vitamina D bassa o i mal di testa. Hanno ipotizzato che se hai mal di testa, probabilmente non passi tanto tempo all'aperto, quindi non ricevi la luce solare di cui hai bisogno.

Oltre i mal di testa: i problemi di salute associati alla vitamina D bassa

Oltre ai mal di testa frequenti, la Science Nordic ha pubblicato una breve lista di problemi di salute che possono verificarsi quando le persone non hanno livelli sufficienti di vitamina D: "Cancro, diabete, pressione sanguigna alta, scarsa qualità dello sperma, depressione e osteoporosi".

Una revisione approfondita di 1.706 studi pubblicati tra il 2000 e il 2010 ha concluso:

  • Prove inconfutabili sostengono che ottimizzare i livelli di vitamina D rafforza le ossa e riduce la mortalità complessiva
  • È probabile che la vitamina D abbia anche effetti benefici sui muscoli
  • Le prove scientifiche suggeriscono che la vitamina D aiuta a prevenire il cancro, il diabete e l'obesità

Cos'altro può provocare mal di testa?

I mal di testa possono avere molte forme, e molte cause, come chi ne soffre sa bene. Alcuni sono causati dalla tensione, mentre altri possono essere causati da:

Aromi artificiali

Luci forti

Astinenza da caffeina

Cattiva postura

Stanchezza

Cambiamenti climatici

Ciclo mestruale

Rumori forti

Disidratazione

Cattive abitudini alimentari

Alcol, specialmente vino rosso

Farmaci

Due cause di emicrania sono i geni e le oscillazioni di ormoni come gli estrogeni. La ricerca ha anche associato le emicranie alle carenze di vitamina D, riboflavina, CoQ10 e magnesio.

La luce del sole, la sua mancanza e cosa fare per rimediare

Idealmente, invece di optare per integratori di vitamina D, una saggia esposizione al sole è il modo migliore per ottenere tutta la vitamina D di cui il corpo necessita. Anche se alcuni cibi, come il salmone selvaggio dell'Alaska, contengono vitamina D, è difficile ottenerne abbastanza solo da fonti alimentari.

Come anticipato, si pensa che i livelli ideali di vitamina D (25-idrossivitamina D) per la salute ottimale e la prevenzione di malattie siano tra i 40 e i 60 ng/ml.

Per raggiungere e mantenere un livello sanguigno sano di 40-60 ng/ml potrebbe essere necessario ottenere approssimativamente da 5.000 a 6.000 UI di vitamina D al giorno da tutte le fonti (sole, integratori e cibo).

Ricorda che il dosaggio specifico è ancora una linea guida molto approssimativa, perché la capacità delle persone di rispondere alla vitamina D varia notevolmente. Alcuni, per esempio, potrebbero aver bisogno di 8000 UI al giorno per raggiungere livelli ottimali.

La carenza di vitamina D è estremamente comune, non solo nei paesi nordici, ma anche nelle zone assolate, perché le persone trascorrono molto tempo al chiuso.

Pertanto, è importante adottare misure per alleviare il problema, soprattutto se le temperature basse (o estremamente elevate) rendono spiacevole esporre la pelle a un'adeguata quantità di luce solare.

Se non sei sicuro di aver ottenuto abbastanza vitamina D dal sole, c'è un esame del sangue che può rivelare i tuoi livelli in modo definitivo (25(OH)D o 25-idrossivitamina D).

La grande domanda sui mal di testa: come sbarazzarsene?

Per le persone che soffrono di mal di testa, frequentemente o non frequentemente, scoprirne la causa è un importante passo per determinare come eliminarli.

I mal di testa da tensione, le emicranie e le cefalee a grappolo (che di solito sono rari e brevi, con dolore agli occhi) sono i tre tipi più diffusi. Gli ultimi due sono i più intensi e dolorosi.

Anche se circa il 5% della popolazione soffre di cefalee a grappolo, circa il 13% delle persone negli USA hanno emicranie.

Purtroppo, le emicranie sono ancora in gran parte incomprese nella comunità medica, soprattutto perché i sintomi sono molto diversi. Alcune persone riportano un dolore lancinante e pulsante, sia su entrambi i lati della testa sia su un solo lato.

Chi soffre di emicrania spesso sperimenta "l'aura" non appena sta per iniziare. Healthline descrive i disturbi visivi noti come emicranie oculari:

"I mal di testa oculari possono svilupparsi con o senza l'accompagnamento della classica emicrania. Durante un'emicrania oculare, o un'emicrania con aura, potresti vedere flash o luci scintillanti, linee a zig-zag, o stelle. Alcune persone parlano di immagini psichedeliche. Potrebbe anche causare punti ciechi nel campo visivo."

Le aure sono spesso confuse con emicranie retiniche, che, anche se rare, possono essere accompagnate dalla perdita di vista in un occhio. Se sperimenti i sintomi per la prima volta, farti controllare da un medico è una buona idea per assicurarti di non avere altri problemi gravi.

8 rimedi casalinghi che possono aiutare a sbarazzarsi dei mal di testa

Anche se evitare i potenziali inneschi del mal di testa sopra elencati è la cosa migliore che puoi fare per evitare questi brutti incantesimi, ci sono casi in cui i mal di testa sono inevitabili. La buona notizia è che ci sono alcuni rimedi casalinghi efficaci e sicuri che possono aiutare a dare sollievo.

Dai uno sguardo a queste opzioni e scopri quali sono le più efficaci per aiutare ad alleviare il tuo mal di testa.

  1. Usa degli impacchi caldi o freddi — se soffri di emicrania, un impacco freddo sulla fronte potrebbe funzionare. Tienilo sulla testa per 15 minuti, poi fai una pausa per 15 minuti. Per i mal di testa da tensione, è più consigliato un impacco caldo sul collo o sulla schiena.
  2. Tieniti idratato — qualche volta la disidratazione può causare mal di testa. Bevi piccoli sorsi d'acqua durante la giornata per ripristinare i tuoi livelli di fluidi. In più, evita le bevande a base di caffeina o alcol che possono disidratarti ancora di più.
  3. Usa il limone — mantiene l'equilibrio acido-base del corpo. Per ridurre l'intensità del mal di testa basta bere un mix di acqua calda e succo di mezzo limone. Per alleviare immediatamente il dolore puoi anche applicare un balsamo fatto di buccia di limone sulla fronte.
  4. Mangia una mela — l'odore delle mele verdi può effettivamente aiutare a ridurre i mal di testa da emicrania. Anche sgranocchiare un pezzo di mela con una spolverata di sale al mattino può portare sollievo.
  5. Anche l'aceto di sidro di mele funziona — aggiungi 3 o 4 cucchiaini di aceto di sidro di mele in una ciotola d'acqua calda. Mettiti un tovagliolo sulla testa e respira il vapore per 10 o 15 minuti. Anche bere l'aceto di sidro di mele mischiato con acqua può essere efficace.
  6. Bere tè alla menta piperita — l'aroma lenitivo della menta non solo allevia i mal di testa, ma allevia anche vomito e nausea.
  7. Mangia un pezzo di zenzero — lo zenzero ha proprietà antinfiammatorie che possono aiutare a eliminare i mal di testa, e allo stesso tempo aiutare a rilassare i vasi sanguigni della testa e ridurre il gonfiore nel cervello. Oltre a mangiarlo fresco, puoi anche immergerlo in acqua calda per fare un tè allo zenzero.
  8. Usa gli oli essenziali — prova a fare un massaggio alle tempie con olio di menta piperita. Anche l'olio di eucalipto, che ha proprietà antinfiammatorie e antidolorifiche, può funzionare.

Le allergie alimentari e il mal di testa

Anche le allergie alimentari e le intolleranze possono scatenare il mal di testa. I colpevoli comuni includono alimenti contenenti nitriti, come gli hot dog o gli affettati, e gli alimenti contenenti glutammato monosodico (MSG), che si trova spesso nei cibi trasformati e nei cibi da fast food come esaltatore di sapidità.

Anche i dolcificanti artificiali, come l'aspartame, la saccarina e il sucralosio (con denominazione commerciale Splenda), sono noti come causa. Anche l'uso di glifosato nelle colture di grano è stato associato ai mal di testa, per non parlare della celiachia.

L'aggiunta del coenzima Q10 (CoQ10) al tuo regime di integrazione può avere un effetto pazzesco sulla riduzione della gravità e della frequenza delle emicranie. Ha effetto su ogni cellula del corpo, ma specialmente su quelle del cervello e del cuore.

È importante capire che molti farmaci, tra cui gli ormoni sostitutivi, gli antiacidi, le pillole anticoncezionali, i farmaci antidiabetici e le statine per abbassare il colesterolo, possono causare un esaurimento del CoQ10 in tutto il corpo.

Il magnesio è un minerale che, quando manca, può scatenare il mal di testa. Infatti, si stima che circa metà delle persone che soffrono di mal di testa ricorrenti hanno in realtà una carenza di magnesio. Perciò, aumenta il consumo di verdure a foglie verdi, che sono ricche di magnesio biodisponibile. La spirulina è un'altra ottima fonte.

Sappi che, come molti altri composti di cui il corpo ha bisogno, i farmaci possono bloccare questi minerali. Fare uno bagno con sali di Epsom può fornire solfato di magnesio, che il corpo assorbe attraverso la pelle, oppure considera di integrare 400-600 mg di magnesio (magnesio treonato) al giorno.

In più, secondo uno studio, assumere 400 mg di vitamina B2, anche nota come riboflavina, fornirà un aumento di un altro minerale importante e potrebbe aiutare a prevenire l'insorgenza di un'emicrania Idealmente, dovresti equilibrare la riboflavina con le altre vitamine del gruppo B assumendo tutte le vitamine del "complesso B". Altri integratori che aiutano a fornire al corpo ciò che gli serve e possono aiutare a prevenire i mal di testa includono la vitamina B12, B6 e l'acido folico.

Un modo per scoprire se qualcosa che mangi è alla base del tuo problema di mal di testa è quello di cercare di eliminare gli alimenti potenzialmente pericolosi dalla dieta, uno per uno, per un periodo di poche settimane. Si chiama dieta di eliminazione, dopo la quale reintegri i cibi uno alla volta per vedere se il mal di testa ricompare. È uno dei modi più veloci per scoprire se qualcosa che mangi regolarmente è il colpevole.

Prendersi cura della salute emotiva può alleviare il mal di testa

Lo stress, il cortisolo e l'ormone tiroideo giocano un ruolo anche nel mal di testa e nell'emicrania, perciò alleviare lo stress e regolare la funzionalità della tiroide sono componenti essenziali di un piano più completo. Il selenio e l'ashwagandha sono due integratori utili perché entrambi supportano la funzione tiroidea.

Un altro "asso" da tenere nella manica per alleviare il dolore e la frequenza del mal di testa è la Tecnica del rilascio emotivo (EFT). Studi clinici hanno dimostrato che l'EFT è in grado di ridurre rapidamente l'impatto emotivo di ricordi e incidenti che scatenano lo stress emotivo. Una volta che lo stress è ridotto o eliminato, il corpo può spesso riequilibrarsi e accelerare la guarigione sia dei problemi emotivi che fisici.

Risultati incredibili per il mal di testa sono stati dimostrati da ricercatori greci, il cui studio ha coinvolto 35 persone sottoposte a un trattamento per mal di testa da tensione frequente in una clinica per emicranie. Dopo otto settimane, in coloro a cui era stato insegnato come eseguire l'EFT e che praticavano in autonomia i colpetti due volte al giorno, la frequenza dei mal di testa si era ridotta del 62% e l'intensità del 60%.

Questo è successo eseguendo l'EFT da soli; è probabile che se avessero lavorato con un professionista della EFT i risultati sarebbero stati ancora più impressionanti. Se attualmente soffri di mal di testa, ricorda che usare l'EFT e altri strumenti corpo-mente per alleviare il dolore può aiutarti a liberarti dagli antidolorifici da prescrizione e da banco tossici.