Cosa succede al tuo corpo quando fumi?

Gli effetti collaterali del fumo

La storia in breve -

  • Molte persone iniziano a sentire i gravi effetti collaterali del fumo solo anni dopo, quando è già stato fatto un danno irreversibile alla salute
  • Fumare danneggia il corpo e può provocare danni permanenti alla salute. Se ancora non sei convinto dei pericoli, dai un'occhiata ad alcuni effetti collaterali del fumo
Grandezza testo:

Del Dott. Mercola

Si dice che il fumo di sigaretta stimoli emozioni belle e piacevoli, e i fumatori sostengono che aiuta a migliorare l'umore, allevia la depressione secondaria e i piccoli attacchi d'ira, migliora la concentrazione e la memoria a breve termine, e che può anche dare un modesto senso di benessere. Questo perché le sigarette contengono nicotina, una sostanza che dà dipendenza e stimola la dopamina nel cervello, responsabile delle "sensazioni piacevoli".

Ad ogni modo, più fumi, più le cellule nervose divengono immuni al piacere che il fumo dà. Di conseguenza, i fumatori tendono ad aumentare l'assunzione di nicotina per raggiungere quella sensazione invitante del fumo.

Se pensi che fumare una sigaretta elettronica sia diverso, non lo è. In realtà i ricercatori hanno scoperto che un marchio di sigarette elettroniche contiene oltre 10 volte il livello di agenti cancerogeni contenuti in una sigaretta normale. Nel vapore di diversi tipi di sigarette elettroniche sono anche state trovate la formaldeide e l'acetaldeide, entrambe tossine nocive.

Quali sono gli effetti collaterali del fumare sigarette?

Fumare sigarette danneggia il corpo e può causare danni permanenti alla salute Se ancora non sei convinto dei pericoli, dai un'occhiata agli effetti collaterali del fumo.

Gli effetti a breve termine

I fumatori tendono ad avere vestiti e capelli maleodoranti, un alito cattivo e denti con macchie gialle o marroni. Anche il tuo aspetto fisico può risentirne perché il fumo può portare a rughe premature, retrazione delle gengive, perdita di denti, e variazioni di peso improvvise. Tra i possibili effetti collaterali che potrebbero verificarsi ci sono anche ulcere allo stomaco e indebolimento del sistema immunitario.

Le persone che hanno iniziato a fumare in giovane età hanno maggiori probabilità di continuare a fumare fino all'età adulta, il che potrebbe portare alla compromissione della funzionalità polmonare e alla crescita stentata. Gli adolescenti che fumano hanno anche 22 volte più probabilità di fare uso di cocaina.

Secondo uno studio australiano, i fumatori di sesso femminile possono avere crampi mestruali più forti a causa della minore quantità di ossigeno che arriva all'utero. Inoltre, le donne che hanno iniziato a fumare alla tenera età di 13 anni hanno il 59% di rischio di avere mestruazioni dolorose, mentre quelle che hanno iniziato a fumare a 14 o 15 anni hanno un rischio del 50%.

Gli effetti a lungo termine

Molte persone non iniziano ad avvertire i gravi effetti collaterali del fumo fino ad anni dopo. Una volta che inizi a sentire i sintomi, sai che il danno è già stato fatto. Alcuni effetti collaterali del fumo di sigarette includono:

Problemi di salute cardiovascolare — il fumo danneggia la struttura del cuore e compromette la funzione dei vasi sanguigni. Aumenta anche il rischio di malattie cardiache da due a quattro volte, poiché provoca l'ispessimento dei vasi sanguigni nel cuore, rendendo quindi i percorsi più stretti.

Fumare sigarette inoltre aumenta il battito cardiaco, aumenta la pressione e provoca coaguli di sangue. Un coagulo può bloccare il flusso di sangue al cuore, privandolo della scorta di ossigeno e danneggiando alla fine parte del muscolo.

I fumatori hanno un rischio maggiore di aterosclerosi, una malattia in cui delle placche liquide si accumulano nelle arterie. Man mano che il tempo passa, le arterie si induriscono e si restringono, il che limiterà il flusso di sangue pieno di ossigeno ad altre parti del corpo.

Una volta che le placche liquide si accumulano nelle arterie, il fumo può anche portare alla malattia coronarica (CHD). Questa condizione può causare dolore al petto, infarto, insufficienza cardiaca, aritmia o morte.

Un altro effetto collaterale del fumo di sigaretta è l'arteriopatia periferica (PAD), che si verifica quando i liquidi delle placche si accumulano all'interno dei vasi sanguigni che portano sangue alla testa, agli organi e agli arti. I fumatori diabetici o che assumono pillole anticoncezionali hanno un rischio maggiore di avere gravi disturbi cardiaci e ai vasi sanguigni.

Maggiore rischio di ictus — i fumatori hanno quattro volte più probabilità di avere un ictus rispetto ai non fumatori. Questa condizione fatale si verifica quando un coagulo blocca il flusso di sangue al cervello o quando un'arteria vicina al cervello scoppia.

Problemi respiratori — i polmoni sono dotati di uno strato di muco interno che funge da scudo protettivo contro i materiali estranei che si inalano. Questi contaminanti vengono spazzati via da piccoli peli chiamati cilia. Ad ogni modo, nei fumatori, le cilia non funzionano correttamente. Di conseguenza, i fumatori non riescono a tossire, starnutire o ingoiare per espellere queste tossine.

Il fumo può anche innescare o peggiorare un attacco d'asma. Può inoltre causare una broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), che si manifesta in due forme: enfisema e bronchite cronica. Nell'enfisema, le sacche d'aria nei polmoni perdono elasticità e iniziano a deteriorarsi. La bronchite cronica, d'altra parte, si verifica quando c'è un gonfiore nei rivestimenti dei polmoni, con conseguente respirazione forzata.

Complicazioni della gravidanza — le donne in gravidanza che fumano hanno un rischio più elevato di parto prematuro, aborto spontaneo o parto di feto morto. Sono anche più inclini ad avere ossa più deboli dopo la menopausa. Il fumo di sigaretta è anche associato alla sindrome della morte infantile improvvisa (SIDS), alla gravidanza ectopica e alle schisi oro-facciali nei neonati.

Problemi di salute riproduttiva — gli uomini che fumano sono a rischio di disfunzione erettile, scarsa qualità dello sperma e difetti dello sperma. Nelle donne, fumare può provocare una fertilità ridotta.

In più, le sigarette contengono oltre 7000 sostanze chimiche potenzialmente dannose, alcune delle quali sono note per essere cancerogene, come la formaldeide, il benzene, il polonio-210 e il cloruro di vinile. Fumare sigarette è stato associato al rischio di cancro nelle seguenti parti del corpo:

Vescica

Laringe

Sangue (leucemia mieloide acuta)

Fegato

Cervice

Orofaringe

Colon e retto (colorettale)

Pancreas

Esofago

Stomaco

Reni e uretere

Trachea, bronchi e polmoni

Le sostanze chimiche radioattive contenute nei fertilizzanti provocano cancro ai polmoni

Il tuo corpo accumula sostanze chimiche radioattive dannose dalle sigarette. Questi elementi dannosi provengono dai concimi fosfatici di calcio utilizzati nei campi di tabacco, che contengono polonio-210. Quando il polonio-210 si decompone, rilascia particelle alfa che possono danneggiare le cellule umane con cui entrano in contatto.

Una ricerca suggerisce che il principale danno polmonare è dovuto alle radiazioni emesse da questi fertilizzanti. Le radiazioni che si ricevono fumando un pacchetto di sigarette e mezzo equivalgono a 300 radiografie toraciche all'anno. È stato anche scoperto che il polonio provoca cancro negli animali da laboratorio.

Un rapporto del 2011 della Nicotine and Tobacco Research ha inoltre rivelato che alcuni documenti interni affermano che l'industria del tabacco ha riconosciuto il pericolo causato da queste sostanze chimiche radioattive. Secondo questi documenti, è stato scoperto che il lavaggio acido è una soluzione efficace per rimuovere il polonio-210 dalle foglie di tabacco, ma l'industria ha evitato di usarlo, perché diminuirebbe l'effetto piacevole della nicotina sui fumatori.

Di sicuro l'industria del tabacco non ti motiverà a smettere di fumare, anche se sanno che potrebbe condurti alla morte. Ora scegliere uno stile di vita più sano e abbandonare per sempre il vizio del fumo è una tua decisione, cosa che può allungare la tua vita di anni.

Cosa succede quando smetti di fumare

Smette di fumare richiede determinazione e pazienza, dal momento che il periodo di astinenza influirà su di te fisicamente e mentalmente. Anche se smettere di fumare è difficile, stai certo che la tua salute ne trarrebbe beneficio in molti modi. Infatti, potresti avvertire gli effetti positivi già qualche minuto dopo aver smesso.

I trucchi per smettere di fumare

C'è sempre la speranza che i dipendenti dal fumo voltino pagina. Per aiutarti a smettere di fumare ti consiglio di praticare queste tecniche di prevenzione:

Scegli un giorno per smettere — scegli un giorno che non sia stressante per te, in modo che tu possa prepararti. Può essere il tuo compleanno, un anniversario o anche solo il primo giorno del mese.

Non smettere da solo — raccontare a qualcuno della tua decisione di smettere di fumare può darti un enorme sostegno quando ti senti solo nella battaglia per smettere.

Informati sulle opzioni di sostituzione della nicotina — la terapia sostitutiva della nicotina (NRT) può aiutarti a smettere di fumare, perché aiuta a superare i sintomi dell'astinenza. È considerato sicuro per tutti i fumatori ad eccezione delle donne in gravidanza e delle persone con malattie cardiache. La Food and Drug Administration (FDA) ha approvato cinque forme di NRT: cerotto, gomma, spray nasale, inalatori e pastiglie. Tuttavia, è sempre meglio chiedere a un medico quale forma di NRT è più adatta a te.

Fatti furbo con il fumo — tenere un diario può aiutarti ad annotare quali sono le situazioni che ti hanno aiutato o abbattuto nel tentativo di smettere di fumare, in modo da stabilire come affrontarle senza fumare una sigaretta.

Identifica i fattori scatenanti — fai un elenco di tutte le cose che hai fatto in passato che riguardano il fumo. Prima del giorno in cui smetti di fumare, pianifica come affronterai questi fattori scatenanti.

Cambia cosa, dove, quando e come fumi — cambiare le abitudini di fumo, ad esempio i momenti e i posti in cui fumavi, può aiutarti a riuscire a smettere.

Pulizie di primavera — lava e butta via tutto ciò che ti ricorda il fumo.

Fatti aiutare — cercare il sostegno di comunità di ex fumatori o di una clinica specializzata nell'aiutare chi vuole smettere è una buona idea.

Il giorno in cui smetti e dopo — per capire cos'è che ti fa fumare devi modificare il tuo comportamento.

Se hai intenzione di farlo, fallo — quando vuoi smettere di fumare l'impegno è la chiave per il successo. Sarà sicuramente difficile, ma ne varrà la pena.

Smettere di fumare può essere difficile, ma ti consiglio di farlo già adesso. Credo davvero che uno stile di vita sano e senza fumo non porterà benefici solo a te, ma anche alla tua famiglia.