7 tipi di tosse e relativi significati

paziente che tossisce

La storia in breve -

  • Una tosse è un sintomo che aiuta il corpo a liberarsi di materiale estraneo o di muco dai polmoni e dalle vie respiratorie
  • Tra le cause comuni della tosse vi sono gocciolamento retronasale, asma, MRGE, alcuni farmaci e altro ancora
Grandezza testo:

Del Dott. Mercola

Una tosse è un sintomo, non una malattia in sé e per sé, che è spesso indicativa di una condizione di base. La tosse può accompagnarsi a un raffreddore comune, ad esempio, o essere dovuto ad allergie, malattie polmonari o persino a disturbi gastrointestinali.

Le cause sono varie, ma la finalità della tosse è che aiuta il tuo corpo a liberarsi di materiale estraneo o di muco dai polmoni e dalle vie aeree superiori. È uno dei meccanismi protettivi del tuo corpo progettato per farti respirare senza problemi. A volte, è facile capire perché stai tossendo, ma il motivo può anche rimanere un mistero.

Prestando attenzione ai dettagli - il suono della tua tosse, ad esempio, insieme ai sintomi connessi - puoi spesso identificarne la causa, che è importante per iniziare la strada verso il recupero. Di seguito riportiamo sette cause comuni della tosse e cosa puoi fare al riguardo.

7 cause comuni della tosse

1. Gocciolamento retronasale — Un raffreddore o un'allergia possono far finire il muco in gola. Questo gocciolamento retronasale può toccare le terminazioni nervose, il che conduce a una tosse umida o secca.

Una tosse dovuta a gocciolamento retronasale di solito peggiora durante la notte e potresti anche avere un solletico o una sensazione di graffio nella parte posteriore della gola. Se le allergie causano il gocciolamento retronasale, potresti anche avere prurito agli occhi e starnuti.

Se il gocciolamento retronasale si presenta accompagnato da congestione, pressione sul viso, sintomi di raffreddore che durano più di 10 giorni e muco verde o giallo spesso, potresti avere un'infezione sinusale. In questo caso, potrebbe essere utile tenere irrigati i seni nasali.

In uno studio del 2007 condotto dai ricercatori del Sistema sanitario dell'Università del Michigan, l'irrigazione salina ha dimostrato di ridurre la congestione nasale in modo più efficace rispetto agli spray salini.

Sembra che sia in grado di assottigliare il muco, diminuendo il gonfiore nei passaggi nasali e rimuovendo detriti, batteri, allergeni e sostanze infiammatorie dal naso, riducendo quindi il gonfiore che rende difficile la respirazione.

Per preparare la tua soluzione salina senza conservanti, aggiungi un cucchiaino di sale dell'Himalaya o di mare a mezzo litro di acqua distillata. Assicurati di utilizzare una soluzione salina che non contenga benzalconio, un conservante che può compromettere la funzionalità nasale e causare fastidio e bruciore.

2. Asma — Una tosse secca associata a un rantolo o a un suono sibilante è spesso un segno di asma. In questi casi, le vie respiratorie si infiammano, determinando sibili nel respiro, tosse e difficoltà respiratorie. La tosse causata dall'asma di solito peggiora durante la notte o durante l'attività fisica. Può essere accompagnata da un senso di costrizione toracica, mancanza di respiro e affaticamento.

Se hai l'asma, ti suggerisco di dare un'occhiata al metodo Buteyko, che ti insegna come riportare il volume della respirazione alla normalità o, in altre parole, per invertire ciò che si chiama iperventilazione cronica o respirazione eccessiva cronica.

Quando la tua respirazione è normale, hai una migliore ossigenazione dei tessuti e degli organi. Anche l'ottimizzazione della salute intestinale e dei livelli di vitamina D dovrebbe essere in cima alla lista se si soffre di asma.

3. GERD (malattia da reflusso gastroesofageo) — Una volta che il cibo passa attraverso l'esofago nello stomaco, una valvola muscolare chiamata sfintere esofageo inferiore (LES) si chiude, impedendo al cibo o all'acido di risalire. Il GERD, a volte indicato anche come reflusso acido, si verifica quando il LES si rilassa in modo inappropriato, consentendo all'acido dallo stomaco di fluire (reflusso) all'indietro nell'esofago.

Il GERD può causare una tosse secca e spasmodica. In effetti, il GERD è la seconda causa più comune di tosse cronica. Come riportato da GI Motility:

"Il reflusso gastroesofageo... può avere un impatto sui polmoni ed è una causa di tosse subacuta e cronica. L'esofago e i polmoni condividono le origini embrionali comuni della porzione cefalica dell'intestino primitivo e l'innervazione vagale".

È probabile che una tosse correlata a GERD peggiori quando sei sdraiato o mangi. Può essere associata ad altri sintomi del GERD, come i bruciori di stomaco, ma nel 75% dei casi la tosse cronica è l'unico sintomo.

Convenzionalmente, si ritiene che il GERD sia causato da quantità eccessive di acido nello stomaco, motivo per cui vengono generalmente prescritti o consigliati farmaci che bloccano l'acido. Tuttavia, il GERD è un sintomo più comunemente correlato a ernia iatale e/o ad infezione da Helicobacter pylori (H. pylori).

Il problema deriva anche in genere dall'avere troppo poco acido nello stomaco, motivo per cui farmaci come gli inibitori della pompa protonica (IPP) in genere perpetuano il problema e peggiorano il GERD. In definitiva, la risposta al bruciore di stomaco e all'indigestione acida è ripristinare l'equilibrio e la funzione gastrica naturale.

Mangiare grandi quantità di alimenti e zuccheri trasformati è un modo infallibile per esacerbare il GERB, poiché sconvolgerà l'equilibrio batterico nello stomaco e nell'intestino.

Invece, occorre mangiare molte verdure e altri alimenti di alta qualità, idealmente biologici, non trasformati. Inoltre, elimina i cibi trigger dalla tua dieta. Successivamente, assicurati di ottenere abbastanza batteri benefici dalla tua dieta.

Ciò contribuirà a bilanciare la flora intestinale, il che può aiutare ad eliminare l'H. pylori in modo naturale senza ricorrere ad antibiotici. Aiuterà anche nella corretta digestione e assimilazione del cibo. Idealmente, dovrai ottenere i tuoi probiotici da cibi fermentati. Se non stai assumendo cibi fermentati, molto probabilmente dovrai integrare regolarmente con un probiotico.

Un'altra possibilità in caso di acido gastrico eccessivamente ridotto è quella di assumere un integratore cloridrico betaina, che è disponibile nei negozi di alimenti naturali senza prescrizione medica. Ti consigliamo di assumere la quantità necessaria per raggiungere una sensazione di bruciore minima e poi diminuire di una pastiglia. Questo aiuterà il tuo corpo a digerire meglio il tuo cibo e aiuterà anche a uccidere l'H. pylori e a normalizzare i tuoi sintomi.

4. Malattia polmonare ostruttiva cronica (BPCO) — Se tossisci in modo cronico ed espelli molto muco (soprattutto al mattino), la tosse potrebbe essere dovuta a BPCO. In genere, la tosse sarà peggiore al mattino e diminuirà di gravità durante il giorno. Potresti anche provare respiro corto (in particolare con l'attività fisica), respiro sibilante, affaticamento e senso di oppressione al petto.

Il fumo è una delle principali cause di BPCO, che comprende sia l'enfisema che la bronchite cronica. Nell'enfisema, le sacche d'aria nei polmoni alla lunga perdono la loro elasticità e iniziano a peggiorare. La bronchite cronica si verifica quando c'è un gonfiore nei rivestimenti dei polmoni e limita la respirazione.

5. Tosse correlata ai farmaci — I farmaci noti come ACE-inibitori, usati per trattare la pressione alta, possono causare una tosse secca in circa il 20 percento dei pazienti. Se hai notato la comparsa di tosse a poche settimane dall'inizio dell'assunzione di questo farmaco, la causa potrebbe essere questa.

Non dovresti interrompere l'assunzione di farmaci per la pressione sanguigna senza avere consultato un medico, ma è importante essere consapevoli del fatto che la pressione alta può spesso essere corretta con i cambiamenti dello stile di vita. Se ti viene diagnosticata la pressione alta, le strategie dietetiche saranno cruciali per controllare i tuoi livelli.

Una delle principali cause sottostanti dell'ipertensione arteriosa è legata al fatto che il tuo corpo produce troppa insulina e leptina in risposta a una dieta ad alto contenuto di carboidrati (ossia, zucchero) e di alimenti trasformati.

Evitare i cibi trasformati è il mio consiglio numero uno se hai la pressione alta. Un programma di fitness completo è un'altra strategia che può migliorare la pressione sanguigna e la salute del cuore senza ricorrere a farmaci.

6. Polmonite — La polmonite inizia sotto forma di tosse secca, ma progredisce in una tosse grassa con muco giallo, verde o rosso. La tosse può essere accompagnata da febbre, brividi, difficoltà respiratorie o dolore durante la tosse o l'inspirazione profonda. Ogni volta che tossisci muco e catarro in eccesso, sputa piuttosto che ingoiare, poiché ingerire muco in eccesso può causare irritazione allo stomaco.

La maggior parte delle persone con polmonite può riprendersi in sicurezza a casa bevendo molti liquidi e riposando. Tuttavia, nei casi più gravi, negli anziani o nei bambini piccoli, la polmonite può richiedere il ricovero in ospedale, dove si riceveranno liquidi, trattamenti respiratori e ossigenoterapia.

La polmonite può essere causata da un virus o da batteri. Gli antibiotici a volte vengono somministrati, ma non saranno efficaci contro la polmonite virale.

7. Tosse convulsa (pertosse) — La tosse convulsa provoca una tosse grave che termina con un suono convulso mentre inspiri.

Se pensi di avere la pertosse, devi consultare immediatamente un medico, soprattutto se si presenta in un bambino piccolo. Tuttavia, ci sono alcuni trattamenti naturali che possono aiutare (e certamente non faranno male).

Evita gli alimenti che formano il muco, come latte, farina e uova, oltre allo zucchero

Mangia cibi leggeri come verdure, zuppe con aglio e tisane

Tra i rimedi omeopatici per la pertosse vi sono il Coccus cacti e i nosodi. Pertussin. La Drosera è consigliata per attacchi di tosse seguiti da soffocamento, conati di vomito o vomito. Il Cuprum può essere indicato per attacchi di tosse seguiti da respiro affannoso, difficoltà respiratoria o che terminano in esaurimento

Le losanghe di corteccia di ciliegio selvatico possono lenire la gola

Mantieniti ben idratato

Prova fino a 5.000 milligrammi di vitamina C al giorno per sette giorni

Mantieni la tua stanza e la tua casa ben ventilate e prive di fumo

Utilizza un umidificatore ad aria calda con oli essenziali.

Prova basilico, cipro, maggiorana, timo, verde invernale, tea tree, canfora, lavanda, camomilla, menta piperita o eucalipto)

Massaggia gli oli essenziali con un olio vettore (come l'olio di cocco) sul torace o sulla schiena del paziente

L'agopuntura può portare benefici (e i suoi effetti per la pertosse sono riconosciuti dall'Organizzazione mondiale della sanità)

Riposa ed evita sforzi

Disponi i cuscini in modo che il paziente possa essere in una posizione più verticale durante il sonno

Fai bollire della radice di zenzero fresca in acqua per 20 minuti, quindi aggiungi l'acqua a un pediluvio per immergere i piedi per un massimo di 20 minuti

Riscalda una padella d'acqua fino a portarla quasi in ebollizione, quindi aggiungi alcune gocce di olio di timo. Lascia che il paziente respiri il vapore dalla padella (copri la testa con un asciugamano, facendo attenzione a non scottarti)

Mantieni la pelle idratata massaggiandola quotidianamente con olio di cocco

Possono essere necessarie più di due settimane perché la tosse sparisca

Un rapporto pubblicato negli Annals of Family Medicine ha rivelato che un adulto americano medio crede che una tosse media duri da sette a nove giorni. In realtà, la tosse media dura quasi 18 giorni. Questa discrepanza tra l'aspettativa dei pazienti sulla durata della tosse spesso li conduce a recarsi dal medico... e a richiedere antibiotici se una tosse persiste per più di una settimana.

In realtà, una tosse più acuta è dovuta a malattie virali come raffreddore e influenza, per i quali gli antibiotici non servono. Quando i medici prescrivono antibiotici per condizioni non necessarie, si verificano diverse conseguenze negative.

In primo luogo, l'uso eccessivo di antibiotici promuove la mutazione naturale dei batteri comuni, con conseguente creazione di nuovi ceppi resistenti. Vi è anche la possibilità di avere una reazione avversa ogni volta che prendi un antibiotico e anche gli antibiotici causano uno squilibrio nel microbioma del tuo corpo. Gli antibiotici vengono prescritti inutilmente più spesso di quanto si pensi.

L'istruzione appare in qualche modo utile per aiutare il problema. In uno studio, quando gli studi medici utilizzavano brochure e poster stampati o linee guida informatizzate per scoraggiare l'uso di antibiotici per la tosse, i tassi di prescrizione diminuivano rispettivamente del 12% e del 13%.

Cosa funziona per lenire la tosse?

La maggior parte dei raffreddori non complicati, che spesso portano a tosse, dura tra gli otto e i nove giorni, ma circa il 25 percento dura due settimane e il 5-10 percento tre settimane. La velocità con cui il tuo raffreddore viene curato ha molto a che fare con il tuo stile di vita e con lo stato del tuo sistema immunitario.

Più spesso, i rimedi contro la tosse e il raffreddore da banco NON causano un recupero più rapido. Il miele, in particolare nella sua forma grezza, è un'opzione molto migliore. L'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) definisce il miele come demulcente, una sostanza che allevia l'irritazione in bocca o in gola formando una pellicola protettiva.

La ricerca mostra che il miele funziona così come il destrometorfano, un ingrediente comune nei farmaci da banco per la tosse, per lenire la tosse e le relative difficoltà del sonno dovute a infezioni del tratto respiratorio superiore nei bambini. La Organic Consumers Association ha anche pubblicato questa semplice ricetta per uno sciroppo per la tosse al limone e miele, utile da tenere a portata di mano in caso di tosse fastidiosa. (Si consiglia ai genitori di non dare il miele a bambini di età inferiore a 1 anno; i bambini di età inferiore a quella sono a rischio di botulismo da miele.)

Sciroppo per la tosse al limone e miele

Il limone aiuta a promuovere la salute alcalinizzando rapidamente il tuo corpo e il miele ucciderà la maggior parte dei batteri mentre lenisce la gola. Questa è una scelta perfetta per un rimedio rapido per la tosse.

Procedimento

  1. Metti mezzo chilo di miele crudo in una padella sul fornello a fuoco MOLTO basso (non bollire il miele in quanto ciò modifica le sue proprietà medicinali).
  2. Prendi un limone intero e fallo bollire in un po' d'acqua in una padella separata per 2-3 minuti per ammorbidire il limone e uccidere tutti i batteri che potrebbero essere rimasti sulla buccia del limone.
  3. Lascia raffreddare il limone abbastanza da maneggiarlo, quindi taglialo a fette e aggiungilo al miele sul fornello.
  4. Lascia cuocere la miscela a fuoco medio per circa un'ora.
  5. Quindi filtra il limone dal miele assicurandoti che tutti i semi di limone vengano rimossi.
  6. Lascia raffreddare, quindi imbottiglia in un barattolo con un coperchio e conserva in frigorifero.

Questo sciroppo si conserva per 2 mesi in frigorifero.

Per calmare la tosse, prendere ½ cucchiaino da tè per un bambino che pesa 11kg e 1 cucchiaino per un bambino che pesa 22kg, circa 4 volte al giorno, o per quanto serve. Gli adulti possono assumere una dose da 1 cucchiaio.