7 alimenti per un sesso migliore

Alimenti per un sesso migliore

La storia in breve -

  • Per migliaia di anni, l'umanità ha cercato alimenti per migliorare il desiderio sessuale e le prestazioni
  • Le ostriche sono ricche di zinco. Lo zinco è importante per la produzione di sperma e testosterone, e gioca un ruolo nella libido sia degli uomini che delle donne
  • Diversi prodotti commestibili sono stati segnalati nel corso dei secoli come "alimenti con benefici", tra cui carote, asparagi, anice, noce moscata e chiodi di garofano, rucola, basilico, pepe, senape, ortiche, piselli dolci, finocchio, pistacchi e persino lumache, per citarne alcuni
Grandezza testo:

Del Dott. Mercola

Per migliaia di anni, l'umanità ha cercato alimenti per migliorare il desiderio sessuale e le prestazioni.

La parola "afrodisiaco" ha radici nella mitologia greca, richiama Afrodite, la dea greca dell'amore che, a quanto si narra, è emersa dal mare dentro un'ostrica.

Visto questo immaginario teatrale, non c'è da sorprendersi che il bivalve su cui si ergeva la Dea dell'Amore è in genere considerato l'afrodisiaco più antico del mondo.

Si dice che Casanova mangiasse più di una dozzina di ostriche al giorno per mantenere al massimo la sua energia sessuale.

Le ostriche sono ricche di zinco. Lo zinco è importante per la produzione di sperma e testosterone, e gioca un ruolo nella libido sia degli uomini che delle donne. Quindi è comprensibile da un punto di vista scientifico che le ostriche sarebbero buone per il tuo desiderio sessuale.

Diversi prodotti commestibili sono stati segnalati nel corso dei secoli come "alimenti con benefici", tra cui carote, asparagi, anice, noce moscata e chiodi di garofano, rucola, basilico, pepe, senape, ortiche, piselli dolci, finocchio, pistacchi e persino lumache, per citarne alcuni.

Ma questi cibi hanno DAVVERO efficacia?

Afrodisiaci del mondo antico, alcuni molto divertenti

Nonostante migliaia di anni di interesse letterario e aneddotico per gli alimenti che esaltano la libido, gli studi scientifici attuali sono piuttosto scarsi, e la maggior parte degli studi fino ad oggi si è concentrata sui farmaci e sugli ormoni, in contrapposizione agli alimenti con presunte proprietà afrodisiache.

Malgrado ciò, la storia dell'umanità è ricca di folklore su cibi che possono dare una certa spinta sessuale.

Gli afrodisiaci furono dapprima ricercati come rimedio per varie ansie sessuali e per l'aumento della fertilità, poiché la procreazione ha storicamente avuto un importante significato morale e religioso. Una delle preoccupazioni principali dell'antichità era la nutrizione.

Il cibo era meno disponibile rispetto ad oggi e la malnutrizione spesso portava a minore libido e infertilità.

Ma, alcune delle prime teorie sono un po' bizzarre, per non dire divertenti.

In Europa, il medico romano Galeno (129 d.C. - 200 d.C.) scrisse molto sui cibi sessualmente stimolanti, chiamando tali cibi "caldi e umidi" e anche "ventosi", o che producevano flatulenze. Pensava che il "vento" fosse necessario per gonfiare il pene, causando l'erezione, quindi tutto ciò che ti faceva produrre gas sarebbe stato anche buono come afrodisiaco.

Galeno non era l'unico che pensava al sesso:

  • San Tommaso D'Aquino scrisse che i cibi afrodisiaci dovevano essere nutrienti e produrre uno "spirito vitale", attribuendo tali tratti alla carne e al vino.
  • Tra il 40 e il 90 a. C., Dioscoride (considerato il fondatore della farmacologia) scrisse della satira, una sorta di orchidea selvatica che riteneva essere un potente afrodisiaco.
  • Secondo altri, una pianta selvatica della foresta chiamata Stafylinos avrebbe esercitato una magia sul desiderio sessuale, era tanto popolare da dar vita a una bevanda chiamata "la pozione del sesso".
  • L'imperatore cinese Huang Ti, III secolo, autore del Manuale del sesso, consumava regolarmente una miscela di 22 erbe mischiate con vino e si dice che fosse uno dei più grandi amanti di tutti i tempi.

Non tutti i presunti afrodisiaci erano però così esoterici.

Nell'antico Egitto, il miele era usato per preparare pozioni che si credeva curassero la fertilità e l'impotenza. L'idromele, una bevanda fermentata a base di miele, veniva consumata dagli "sposi in luna di miele" che credevano che berla avrebbe "addolcito il loro matrimonio". Il miele è ricco di diverse vitamine del gruppo B, necessarie per il testosterone, e di boro, importante per la produzione di estrogeni e testosterone.

Le patate, sia dolci che bianche, un tempo erano considerate afrodisiache in Europa, probabilmente perché erano una rara prelibatezza quando furono portate per la prima volta dalle Americhe.

Ma ecco alcune delle leggende più bizzarre sugli afrodisiaci:

  • Secondo WebMD, si diceva che Afrodite considerasse i passeri come sacri e soprattutto lussuriosi, per cui gli antichi europei consumavano i passeri - in particolare il loro cervello - come afrodisiaci.
  • Un tipo di lucertola chiamata scincide è stata per secoli considerata in grado di esaltare le prodezze sessuali, un'affermazione fatta da tre importanti autori dell'epoca.
  • L'ambra grigia, derivata dalle viscere delle balene, ha proprietà afrodisiache, cosa che in realtà ha un certo supporto negli studi sugli animali. Si è scoperto che l'ambra grigia aumenta il livello di testosterone nel sangue.

Hai mai notato che alcuni cibi ricordano i genitali umani?

Alcuni cibi sono stati considerati afrodisiaci semplicemente perché il loro aspetto ricorda quello degli organi riproduttivi umani.

Ad esempio, la radice di mandragora veniva mangiata per aumentare il desiderio e la fertilità perché la radice biforcuta assomigliava alle cosce di una donna. Si pensava che persino le ostriche e le conchiglie somigliassero a dei genitali femminili.

Le somiglianze tra le forme di alimenti e gli organi riproduttivi umani sono discusse dall'Enciclopedia Britannica come un modo per comprendere le antiche credenze:

"È stato suggerito che l'attribuzione universale da parte dell'uomo di effetti libidinosi a certi cibi abbia avuto origine nell'antica credenza dell'efficacia terapeutica delle firme: se un oggetto assomigliava ai genitali, possedeva, così si pensava, poteri sessuali. Da qui i poteri afrodisiaci leggendari della radice di ginseng e del corno di rinoceronte in polvere".

E se ci pensi, molti dei cibi riportati come afrodisiaci SOMIGLIANO agli organi riproduttivi umani! Per esempio, spesso i medici definiscono le ovaie come "a forma di mandorla". E gli agrumi possono essere descritti come frutti che hanno una forma molto tonda "simile a un seno". Gli avocado e i fichi somigliano un po' a un utero umano.

E sapevi che un avocado impiega 9 mesi per passare da germoglio a frutto?

Se ci pensi, molti cibi somigliano alle parti del corpo a cui fanno bene. Ovviamente, in molti ci HANNO pensato, come puoi vedere dai numerosi articoli sull'argomento.

Indipendentemente dal fatto che tu creda o meno che un alimento possa farti sentire a tuo agio, la tua sessualità è legata alla tua longevità. E una relazione sessuale salutare è una parte importante di una relazione romantica duratura.

Ora, prima che tu sia tentato di mettere su il tuo miglior album di Kenny G e di far sedere la tua dolce metà davanti a un piatto di carne di lucertola fumante e cervelli di passero, potresti voler dare un'occhiata a questa lista di superfood che l'esperto di alimentazione crudista David Wolfe ha scelto come "i migliori cinque" potenziatori della libido, come alternativa più appetibile.

7 alimenti per un sesso migliore

Health.com elenca alcuni degli alimenti che non solo sono storicamente considerati afrodisiaci, ma hanno la scienza moderna a sostegno:

1. Avocado — Gli avocado sono ricchi di grassi sani per il cuore, e tutto ciò che fa battere forte il cuore aiuta a far scorrere il sangue nei posti giusti.

2. Mandorle — Le mandorle sono nutrienti e ricche di minerali in tracce importanti per la salute sessuale e la riproduzione, come lo zinco, il selenio e la vitamina E.

3. Fragole — Le fragole sono un'ottima fonte di acido folico, una vitamina B che aiuta a prevenire i difetti congeniti e può anche essere legata a una maggiore conta spermatica.

4. Pesce — Le ostriche sono una delle migliori fonti di zinco, e i pesci oleosi come il salmone selvatico e le aringhe contengono grassi omega-3 sani per il cuore.

5. Rucola — La rucola contiene minerali in tracce e antiossidanti che bloccano l'assorbimento dei contaminanti ambientali che si pensa abbiano un impatto negativo sulla libido.

6. Fichi — I fichi contengono fibra, che è importante per la salute del cuore.

7. Agrumi — Ogni agrume è ricco di antiossidanti, vitamina C e acido folico, tutti essenziali per la salute riproduttiva degli uomini.

Le scelte di stile di vita che possono aiutare e rovinare la tua vita sessuale

Se hai fatto i compiti a casa, scoprirai che la disfunzione erettile (DE) sta diventando sempre più evidente ed è solo un sintomo di uno stile di vita malsano, e nessuna quantità di farmaci può curarla.

Se riscontri problemi di erezione, è molto probabile che i tuoi sintomi migliorino o scompaiano del tutto se ti limiti a mettere in pratica quanto segue:

Segui una dieta corretta e limita drasticamente l'assunzione di zuccheri, ciò normalizzerà la tua insulina

Ottimizza i tuoi livelli di vitamina D

Fai un'adeguata attività fisica regolare

Fai delle belle dormite riposanti

Evita medicine, molte delle quali possono causare o peggiorare l'impotenza

Evita fumo e alcol in eccesso

Il mio metodo preferito per gestire lo stress è la tecnica del rilascio emozionale (EFT)

Se stai già seguendo i suggerimenti di cui sopra, ma continui ad avere problemi di erezione o di libido, ci sono alcuni integratori che potresti trovare utili.

Integratori per migliorare la funzione sessuale

Sappiamo tutti che i farmaci come il Viagra sono usati per la disfunzione erettile. Funzionano aumentando la produzione di ossido nitrico, che rilassa i vasi sanguigni, che a sua volta aumenta il flusso di sangue al pene.

Tuttavia, il prezzo da pagare per questi farmaci per la disfunzione erettile è una serie di effetti collaterali potenzialmente pericolosi, tra cui malattie cardiache, ictus e sterilità, condizioni che chiaramente non ti porteranno a una vita lunga, sana e piena di romanticismo.

Ma esistono agenti naturali che si sono rivelati scientificamente efficaci contro le disfunzioni erettili quando usati da soli o in varie combinazioni, e sono MOLTO più SICURI delle medicine farmaceutiche.

Diversi che hanno diritto di essere citati sono:

  • Panax ginseng
  • Radice di maca (Lepidium meyenii), una pianta medicinale del Perù
  • L-arginina
  • Yohimbina, un alkaloide proveniente dalla pianta Yohimbe
  • Colina e vitamina B5

La ricerca mostra che la malattia coronarica è alla base di alcune forme di disfunzione erettile. In effetti, il 75% degli uomini con malattie cardiache ha problemi di erezioni. La L-Arginina aumenta l'azione dell'ossido nitrico, in modo simile ai farmaci come il Viagra, ma SENZA gli effetti collaterali potenzialmente pericolosi.

Studi scientifici dimostrano che la L-arginina può essere particolarmente efficace quando usata in combinazione con altri due agenti naturali:

1. La L-arginina e la yohimbina si sono rivelate utili per aumentare l'eccitamento sessuale in uno studio del 2002 sulle donne in post menopausa con problemi di eccitazione.

2. La L-artinina e il picnogenolo hanno dimostrato di favorire un significativo miglioramento della funzione sessuale negli uomini con disfunzioni erettili, secondo questo studio del 2003.

In termini di dosaggio, uno studio pilota pubblicato su rivista European Urology ha scoperto che 6 grammi di L-arginina combinati con 6 mg di yohimbina, erano efficaci nel trattamento di uomini con disfunzioni erettili.

Panax ginseng o radice di maca, sono usati da secoli come tonici per aumentare la libido. L'aminoacido L-arginina può essere utile, soprattutto se la tua disfunzione erettile è correlata a una malattia cardiovascolare, per le seguenti ragioni.

Infine, la combinazione di colina (1.000-3.000 mg) e vitamina B5 (500-1.500 mg), aiuta a costruire l'acetilcolina (ACH), che è uno dei neurotrasmettitori del cervello responsabile della trasmissione di messaggi sessuali.

Se hai scelto di usare la colina, ti consiglierei fonti di lecitina di girasole piuttosto che di lecitina di soia. Ti ricordo che non esiste una "pozione magica" per il trattamento delle funzioni sessuali. Ma si spera che questa panoramica ti abbia dato qualche spunto di riflessione sui cibi da mangiare per il sesso.

+ Fonte e riferimenti