Quali sono i benefici delle carote?

carote vitamina A

La storia in breve -

  • Le carote contengono falcarinolo, un composto che può stimolare i meccanismi di lotta contro il cancro
  • Il consumo di carote è stato anche associato a un minor rischio di infarti nelle donne
  • Cucinare le carote può aiutare ad aumentare i livelli di antiossidanti e il valore nutrizionale complessivo
  • I nutrienti nelle carote possono fornire protezione contro le malattie cardiache e il cancro, contribuendo nel contempo a costruire ossa forti e un sistema nervoso sano
Grandezza testo:

Del Dott. Mercola

Spuntino popolare da mangiare con salse o aggiungere al succo di verdura fresca o come aggiunta a zuppe e stufati, le carote sono apprezzate fin dall'antichità per le loro proprietà medicinali. Secondo il Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti:

"Ritenute originarie dell'Asia centrale o occidentale (probabilmente Afghanistan), le carote coltivate arrivarono per la prima volta in Nord America con i primi coloni della Virginia. Le carote sono un membro importante della famiglia del prezzemolo, che comprende anche sedano, anice e aneto.

Come molte verdure, la storia antica delle carote era incentrata su vari attributi medicinali ritenuti adatti per curare un ampio numero di condizioni e malattie".

Beta-carotene e altro: quali sostanze nutritive si trovano nelle carote?

Una porzione di carote (una carota media o ½ tazza tritata) fornirà circa:

  • il 210% della quantità media giornaliera raccomandata di vitamina A
  • il 10% di vitamina K
  • il 6% di vitamina C
  • il 2% di calcio

L'alto contenuto di vitamina A, per il quale le carote sono più conosciute, proviene dal beta-carotene, che viene convertito in vitamina A nel fegato. È interessante notare che c'è una ragione per cui "carota" e "carotene" suonano così simili. La parola carotene fu inventata all'inizio del XIX secolo da uno scienziato tedesco dopo aver cristallizzato il composto dalle radici di carota.

L'olio di semi di carota contiene anche potassio, vitamina B6, rame, acido folico, tiamina e magnesio. Normalmente, consiglio di mangiare le carote con moderazione perché contengono più zuccheri di ogni altra verdura, tranne delle barbabietole.

Tuttavia, se consumati nell'ambito di una dieta generale sana, i nutrienti contenuti nelle carote possono fornire protezione contro malattie cardiache e ictus, aiutandoti anche a costruire ossa forti e un sistema nervoso sano.

Dalle malattie cardiache al cancro: cosa dicono le ricerche sulle carote?

C'è una buona ragione per includere le carote nella tua dieta regolare, poiché la scienza è convinta del fatto che possono aiutare a ridurre il rischio di malattie croniche.

Cardiopatie — Mangiare più frutta e verdura di colore arancione intenso è associato a un minor rischio di malattia coronarica (CHD). In particolare, le carote sono associate a un rischio inferiore di CHD del 32%, portando i ricercatori a concludere che:

"... un maggiore apporto di frutta e verdura di colore arancione acceso e soprattutto di carote può proteggere dalla CHD."

Il consumo di carote è stato anche associato a un minor rischio di infarti nelle donne.

Cancro — Gli antiossidanti nelle carote, compreso il beta-carotene, possono svolgere un ruolo nella prevenzione del cancro. La ricerca ha dimostrato che i fumatori che mangiano carote più di una volta alla settimana hanno un minor rischio di cancro ai polmoni, mentre una dieta ricca di beta-carotene può anche proteggere dal cancro alla prostata.

Il consumo di beta-carotene è anche associato a un minor rischio di cancro al colon mentre l'estratto di succo di carota può uccidere le cellule di leucemia e inibirne la progressione.

Le carote contengono anche falcarinolo, una tossina naturale che protegge le carote dalle malattie fungine. Si ritiene che questo composto possa stimolare i meccanismi di lotta contro il cancro nel corpo, poiché è stato dimostrato che riduce il rischio di sviluppo del tumore nei ratti.

Vista — Una carenza di vitamina A può causare il deterioramento dei fotorecettori dell'occhio, con conseguenti problemi di vista. Mangiare cibi ricchi di beta-carotene può ripristinare la vista, confermando il vecchio adagio che le carote fanno bene ai tuoi occhi.

Salute del cervello — Si è scoperto che l'estratto di carota è utile per la gestione delle disfunzioni cognitive e può offrire miglioramenti della memoria e benefici per abbassare il colesterolo.

Protezione del fegato — L'estratto di carota può aiutare a proteggere il fegato dagli effetti tossici delle sostanze chimiche ambientali.

Proprietà antinfiammatorie — L'estratto di carota ha anche proprietà anti-infiammatorie e ha fornito benefici anti-infiammatori significativi anche quando confrontato con farmaci anti-infiammatori come aspirina, ibuprofene, naprossene e Celebrex.

La cottura può aumentare i benefici per la salute delle carote

Le carote mangiate crude sono un alimento eccellente, ma ci sono alcune ricerche che dimostrano che cucinarle può effettivamente aiutare a migliorare il loro contenuto nutrizionale. È interessante notare che uno studio ha scoperto che le carote cotte presentavano livelli più alti di beta-carotene e acidi fenolici rispetto alle carote crude e l'attività antiossidante ha continuato ad aumentare per un periodo di quattro settimane. Anche l'aggiunta di bucce di carota a una purea di carote ha aumentato i livelli di antiossidanti.

Quindi, anche se in genere consiglio di mangiare principalmente verdure crude o fermentate, nel caso delle carote si preferisce una cottura delicata, come la cottura a vapore.

Quanto alla conservazione, mantienile nella parte più fresca del frigorifero in un sacchetto di plastica sigillato o in un tovagliolo di carta, ciò dovrebbe mantenerle fresche per circa due settimane. Evitando di conservarle vicino a mele, pere o patate, poiché il gas etilenico che rilasciano può rendere amare le carote.

Alcune cose divertenti sulle carote...

L'americano medio mangia più di 11 chili di carote all'anno, di solito della varietà arancione brillante. Ma sapevi che, fino al XVII o XVIII secolo, quando gli olandesi coltivavano carote arancioni, la maggior parte delle carote era di colore viola, giallo o bianco? La parola carota in realtà deriva da "karoton", una parola greca le cui prime tre lettere si riferiscono a un oggetto a forma di corno.

Esistono centinaia di varietà di carote in tutto il mondo e gli Stati Uniti sono il terzo produttore mondiale (dietro Cina e Russia). Negli Stati Uniti, la maggior parte delle carote viene coltivata in California, Washington e Michigan.

Attenzione alle carotine

Le carote baby, che ora sono una delle forme di carote più popolari, furono inventate solamente nel 1986, quando un contadino californiano le creò per salvare alcune delle carote rotte e deformate nel suo raccolto. Le carote baby non sono affatto "baby", ma piuttosto sono carote tutt'altro che perfette che sono state rasate fino a ridurne le dimensioni.

Non solo le carote baby sono più costose delle carote intere, ma in genere viene anche fatto loro un bagno al cloro per prolungarne la vita sugli scaffali.

Per questo motivo, in genere raccomando l'acquisto di carote intere invece che delle carotine e consiglio anche di puntare a varietà coltivate biologicamente, poiché un tempo le carote facevano parte della lista dei prodotti più pesantemente carichi di pesticidi (sebbene siano stati rimossi negli ultimi anni). Cerchi ancora più informazioni nutrizionali sulle carote? Assicurati di leggere "A cosa servono le carote?"