Come liberarsi dal bruciore di stomaco

Bruciore di stomaco

La storia in breve -

  • Il bruciore di stomaco, che è un sintomo di reflusso acido o reflusso gastroesofageo, si verifica quando l'acido gastrico sale nell'esofago a causa di un'ernia iatale o di un'infezione da elicobatterio pylori
  • Lo zenzero possiede qualità gastroprotettive che reprimono l'elicobatterio pylori, ed è anche antinfiammatorio. Stringe anche lo sfintere esofageo inferiore, impedendo così il reflusso acido
Grandezza testo:

Hai mai provato una sensazione di bruciore al petto (appena dietro lo sterno) che dura alcuni minuti o si estende per diverse ore? I sintomi si manifestano ogni volta che finisci un pasto? Attenzione: potrebbe essere bruciore di stomaco cronico.

Il bruciore di stomaco, che è un sintomo di reflusso acido o reflusso gastroesofageo, si verifica quando l'acido gastrico sale nell'esofago. Può portare molto fastidio a chi ne soffre. Può anche essere accompagnato da altri sintomi, come mal di gola, tosse costante e voce roca.

La buona notizia è che il bruciore di stomaco cronico può essere affrontato con semplici rimedi, permettendoti di evitare di ricorrere a prodotti farmaceutici. Di seguito troverai una lista esaustiva di consigli che puoi usare per aiutarti a liberarti dal bruciore di stomaco, provali per scoprire qual è il migliore per te.

Da cosa è causato il bruciore di stomaco?

Come accennato in precedenza, il reflusso acido si verifica in genere quando lo sfintere si rilassa in modo irregolare, facendo sì che l'acido ritorni indietro nell'esofago. È questo che causa il doloroso bruciore di stomaco.

Anche se molti pensano che il reflusso si verifichi a causa di una produzione eccessiva di acido gastrico, in realtà è il contrario, il problema è avere basse quantità di acido gastrico. Solo in rari casi si verifica a causa di eccessive quantità di acido gastrico, in particolare se si soffre della sindrome di Zollinger-Ellison.

Tuttavia, ci sono altre possibili cause per il reflusso, oltre alla bassa quantità di acido. Una è l'ernia iatale, che si ha quando una parte dello stomaco protrude verso l'alto attraverso lo iato, un'apertura situata nel diaframma.

Come eliminare il bruciore di stomaco: soluzioni naturali che potrebbero fare al caso tuo

Se vuoi liberarti velocemente del bruciore di stomaco, il rimedio potrebbe trovarsi proprio nella dispensa della tua cucina. Ecco alcuni metodi efficaci che possono aiutarti ad alleviare velocemente il bruciore di stomaco o perfino a prevenirlo completamente.

Prova l'aceto di mele biologico — Dato che il reflusso acido si verifica a causa di quantità molto ridotte di acido gastrico, l'aceto di mele potrebbe aiutare a prevenirlo. Basta scioglierne un cucchiaio da tavola in un bicchiere d'acqua e berlo per migliorare i livelli di acidità.

Tuttavia, sono necessarie altre ricerche in merito. Secondo uno studio, l'aceto di mele allevia i sintomi del bruciore allo stomaco per alcuni individui, ma gli effetti durano solo tra i 60 e i 75 minuti.

Usa il bicarbonato di sodio — Anche se non è consigliato come soluzione da usare regolarmente, potrebbe essere pratica quando si verifica un caso di dolore acuto a causa di bruciore allo stomaco. Dovrai semplicemente sciogliere un cucchiaino di bicarbonato di sodio in mezzo bicchiere d'acqua e berlo. Questo ti aiuterà a neutralizzare l'acido nello stomaco e ad alleviare la sensazione di bruciore.

Sorseggia un succo di aloe vera — Bere mezzo bicchiere di succo di aloe vera durante i pasti allevia il bruciore allo stomaco, poiché aiuta a ridurre l'infiammazione. Uno studio ha scoperto che questa pianta potrebbe aiutare ad alleviare l'effetto del reflusso gastroesofageo. Tuttavia, il succo di aloe vera possiede un componente lassativo, per cui assicurati che la marca di cui fai uso abbia rimosso questo effetto.

Assapora una rinfrescante tazza di tisana allo zenzero — Se sai che dovrai affrontare un grande pasto, potrebbe essere d'aiuto bere una tazza di tisana allo zenzero almeno 20 minuti prima di iniziare a mangiare. Dovrai semplicemente immergere un pezzo di radice di zenzero da 5 cm in 500 ml di acqua bollente per cinque minuti, poi potrai bere la tua tisana. Lo zenzero non ha solo proprietà antinfiammatorie, ma restringe anche lo sfintere esofageo inferiore, prevenendo così il reflusso di acido.

Alcuni cibi ed erbe, se introdotti nella dieta, possono anche essere di aiuto nella prevenzione del reflusso acido e alleviare il bruciore allo stomaco. Ecco alcuni esempi:

Finocchio — Questa verdura croccante con un lieve sapore di liquirizia aiuta a migliorare le funzioni dello stomaco, per cui è ideale per le persone che soffrono di reflusso acido. Prova ad aggiungerlo alle insalate o a mangiarlo crudo per merenda.

Papaya — Uno studio ha riscontrato che l'enzima della papaina potrebbe aiutare a promuovere una migliore digestione, con effetti positivi per le persone che soffrono di bruciore allo stomaco, sindrome dell'intestino irritabile e costipazione.

Ananas — La bromelina negli ananas agisce come enzima proteolitico che ha proprietà antinfiammatorie. Anche un integratore di bromelina protrebbe essere un'efficace alternativa.

Cibi fermentati come verdure coltivate — Queste aiuteranno a ripristinare i batteri buoni nell'intestino, per aiutare a bilanciare la flora batterica e incentivare la buona digestione. Una valida opzione può essere anche un probiotico di alta qualità.

Radice di liquirizia — La liquirizia può fornire alcuni benefici poiché può bloccare le prostaglandine infiammatorie. Tuttavia, usala con cautela, poiché contiene il metabolita attivo acido glicirretico.

Grandi quantità di glicirrizina possono portare a iperaldosteronismo, una condizione che colpisce le ghiandole surrenali, producendo sintomi come pressione sanguigna elevata, intorpidimento e debolezza muscolare. In alternativa, prova la liquirizia deglicirrizinata, che elimina questo ingrediente problematico.

Se stai prendendo diuretici o lassativi stimolanti, evita di usare la liquirizia. Prendi nota che può anche ridurre il livello di potassio e può influenzare l'attività ormonale nel corpo, rendendola sconsigliabile per le donne in terapia ormonale, o che hanno tumori estrogeno-dipendenti, endometriosi e altri problemi riproduttivi.

Olmo rosso — Contiene antiossidanti che possono aiutare ad alleviare i problemi di infiammazione all'intestino. Secondo Penn State Hershey, l'olmo rosso riveste e lenisce bocca, gola, stomaco e intestino, oltre a stimolare le terminazioni nervose situate nel tratto gastrointestinale. Questo aiuta a produrre più muco, che poi mantiene il tratto gastrointestinale protetto contro le ulcere e l'acidità in eccesso.

Camomilla — Prova a bere una tazza di camomilla prima di andare a dormire, per vedere se ti aiuta ad alleviare il bruciore di stomaco. La camomilla può aiutare a lenire l'infiammazione e a dormire meglio.

Infine, è possibile ottimizzare l'apporto di alcune sostanze nutritive per alleviare il bruciore di stomaco. Tra queste vi sono:

  • L'astaxantina Si è scoperto che questo carotenoide marino aiuta a ridurre meglio i sintomi del reflusso acido, rispetto a un placebo, soprattutto in coloro che hanno una grave infezione da elicobatterio pylori. Consulta il tuo medico per capire qual è la giusta quantità per te. L'unico effetto collaterale documentato quando si assumono alte dosi di questo integratore è un leggero arrossamento della pelle, che la maggior parte delle persone tende a trovare attraente.
  • Folati e altre vitamine del gruppo B — Assumere in quantità sufficiente questi nutrienti può aiutare a ridurre la possibilità di incorrere nel reflusso acido. È possibile ottenere queste sostanze nutritive da alimenti come asparagi, fegato, spinaci e okra.

Come alleviare il bruciore allo stomaco tramite queste 8 modifiche allo stile di vita

A volte il bruciore allo stomaco può essere alimentato da certe abitudini. Delle semplici modifiche alle tue abitudini potrebbero essere essenziali nell'alleviarlo. Ecco alcuni consigli per lo stile di vita per aiutarti ad eliminare il bruciore allo stomaco:

1. Mantieni un peso sano — Se sei obeso o in sovrappeso, dovresti perdere peso. I chili in eccesso possono premere sullo stomaco, facendo sì che più acido si sposti nell'esofago.

2. Indossa vestiti larghi — I vestiti troppo stretti possono premere sullo stomaco e stimolare il bruciore allo stomaco.

3. Mangia meno pasti, più di frequente e a intervalli — Questo permetterà al tuo stomaco di digerire meglio e più efficacemente il cibo e potrebbe aiutare a regolare la produzione di enzimi della digestione. Troppo cibo nello stomaco potrebbe anche portare all'apertura dello sfintere esofageo inferiore, quindi è una buona strategia.

4. Se possibile evita di assumere medicine non necessarie — Alcuni farmaci da banco e prescrizioni mediche possono stimolare il bruciore di stomaco. Questi comprendono antidepressivi, farmaci per l'ansia, farmaci per la pressione sanguigna, antibiotici, farmaci per l'osteoporosi, nitroglicerina e antidolorifici.

5. Dormi sul lato sinistro — Questo fa sì che l'acido si accumuli più lontano dallo sfintere esofageo, riducendo il rischio di risalita.

6. Mantieni una postura dritta, soprattutto dopo i pasti — Questo aiuterà ad evitare che gli acidi della digestione si spostino, fuoriuscendo dallo stomaco.

7. Smetti di fumare — Lo sfintere esofageo inferiore si rilassa e si apre quando fumi, causando reflusso acido. Può anche influire sulla produzione di acido.

8. Identifica i cibi che ti causano fastidio — Alcuni cibi possono causare il reflusso acido. Prova a tenere un diario alimentare per aiutarti a capire quali sono i tuoi, in modo da poterli evitare attivamente.

Il bruciore allo stomaco può essere doloroso, ma è gestibile

Il bruciore di stomaco può essere una condizione fastidiosa e dolorosa, ma si noti che il ricorso a interventi farmaceutici non è una soluzione praticabile. La soluzione risiede, invece, nel ripristinare il naturale equilibrio gastrico e la funzione dell'intestino.

Consumare cibi genuini è il modo migliore per favorire la salute dell'intestino. Ricorda che i cibi lavorati contengono zuccheri che possono alterare il microbioma, promuovendo così la crescita di microbi dannosi. Essendo più proattivo nel seguire una dieta salutare, potresti riuscire ad alleviare questa condizione, o perfino ad estirparla del tutto.