Cosa sono i punti neri e come eliminarli?

Prevenire punti neri

La storia in breve -

  • I punti neri si formano quando i follicoli piliferi si ostruiscono parzialmente a causa dell'eccesso di sebo, un olio prodotto dalle ghiandole sebacee
  • Anche se esistono molti prodotti farmaceutici venduti al giorno d'oggi che possono aiutare a rimuovere i punti neri, essi potrebbero contenere sostanze che possono danneggiare la salute
Grandezza testo:

Probabilmente durante l'adolescenza hai avuto i punti neri, e alcuni continuano ad averli anche in età adulta.

Questi punti di colore scuro si trovano tipicamente nella zona del naso e della fronte, anche se potrebbero apparire in altre zone della pelle. Ma cos'è che fa apparire i punti neri?

I punti neri sono comedoni, il termine clinico per piccole escrescenze color pelle. Si formano quando i follicoli piliferi si ostruiscono parzialmente con un eccesso di sebo, un olio prodotto dalle ghiandole sebacee.

Le tue ghiandole sebacee aiutano a mantenere la pelle lubrificata e a ridurre la sua suscettibilità a subire tagli, ma se producono sebo in eccesso, è molto probabile che compaiano punti neri. Il processo in tre passi descritto di seguito spiega come si formano i punti neri:

  1. Le ghiandole sebacee producono sebo in eccesso.
  2. Il sebo in eccesso si combina con le cellule epiteliali morte, bloccando il follicolo pilifero.
  3. L'apertura espone il sebo all'aria, facendolo ossidare e cambiare colore.

Contrariamente alla credenza popolare, il colore scuro dei punti neri non è dovuto allo sporco che si lega al sebo.

Invece, è dovuto all'ossidazione della melanina, un pigmento che si trova nel sebo e che crea il distintivo aspetto dei punti neri. Di contro, i punti bianchi sono completamente intasati, permettendo al sebo di mantenere il suo colore.

Se non trattati, sia i punti neri che quelli bianchi si possono infiammare a causa dell'ingresso di batteri della pelle nei follicoli piliferi intasati. Di conseguenza diventano brufoli.

Questi fattori possono predisporti per i punti neri

Le cause dei punti neri variano a seconda della persona, ma sono principalmente una combinazione di produzione ormonale, ereditarietà e crescita di batteri della pelle:

  • Ormoni — La pubertà fa sì che il tuo corpo produca ormoni di tipo androgeno. Questo porta le ghiandole sebacee ad allargarsi e a produrre più sebo. Questa condizione tende a verificarsi più comunemente negli uomini che nelle donne.
  • Ereditarietà — I geni possono giocare un ruolo nella dimensione e nella produzione di olio delle ghiandole sebacee. Se erediti delle ghiandole sebacee grandi, potresti avere maggiore rischio di sviluppare punti neri.
  • Batteri — I batteri della pelle possono agire sul sebo, il che causa il blocco. Con il tempo potrebbe formarsi un brufolo, portando a un'infiammazione piena di pus, dolorosa al tatto.

Fattori che possono aumentare il rischio di punti neri

Diversi fattori sono stati correlati a un aumento dei punti neri e di problemi di acne in generale. Uno di questi è il fumo di sigaretta, soprattutto tra le donne.

In uno studio pubblicato dal British Journal of Dermatology, i ricercatori hanno intervistato 1000 donne tra i 25 e 50 anni. Hanno scoperto che il 42% di coloro che fumavano soffrivano di acne, ma tra i non fumatori, solo il 10% aveva questa condizione della pelle.

I ricercatori hanno quindi concluso che i fumatori che sviluppavano problemi di acne in giovinezza avevano quattro volte più possibilità di avere l'acne crescendo, rispetto ai non fumatori in età adolescenziale.

Inoltre, il fumo fa invecchiare più velocemente la pelle, facendola diventare più secca e ruvida. Altri fattori che possono aumentare il rischio di punti neri sono:

  • Indossare vestiti stretti, come fasce per il sudore e vestiti a collo alto.
  • Usare prodotti cosmetici che potrebbero intasare i follicoli piliferi (noti come trucchi comedogenici).
  • Frequentare zone con umidità eccessiva.
  • Lo stress potrebbe causare uno sfogo di acne.

Miti diffusi sui punti neri

A causa della prevalenza dell'acne nel mondo, molte "teorie" popolari sono state a lungo accettate come vere. In realtà, queste teorie sono solo pettegolezzi, come:

  • Mangiare cibi grassi — dato che le persone con la pelle grassa tendono ad avere punti neri, si pensava che mangiare cibi grassi potesse essere una causa. In realtà, mangiare cibo grasso non ha un impatto sulla produzione di olio della pelle. Tuttavia, applicare prodotti grassi su una pelle oleosa potrebbe intasare i pori.
  • Avere la pelle sporca — molti credono che i punti neri, e i problemi di acne in generale, siano causati da un'igiene insufficiente, il che li porta a fare continui scrub al viso. Questo potrebbe essere controproducente, poiché lavare la faccia con lo scrub potrebbe irritare e traumatizzare la pelle.
  • Applicare trucco sulla pelle — in generale tutti sono d'accordo che i prodotti cosmetici potrebbero peggiorare l'acne. Ciò non è necessariamente vero se si usano prodotti non comedogenici, specificamente ideati per non intasare i pori.

5 modi di trattare i punti neri naturalmente

Anche se esistono molti prodotti farmaceutici in vendita al giorno d'oggi che possono aiutarti a rimuovere i punti neri, potrebbero contenere sostanze che fanno male alla salute. Prova, invece, questi rimedi per aiutarti a eliminare i punti neri in modo sicuro:

Limone — Il succo di limone contiene un acido citrico chiamato acido alfa idrossile (AHA), che è noto per rimuovere naturalmente le cellule della pelle more. Contiene anche vitamina C, che può aiutare a stimolare la produzione di collagene, risultando in una maggiore salute della pelle.

Per applicare il limone sui punti neri, spremi 1 cucchiaio di succo di limone biologico. Poi, immergi un batuffolo di cotone nel succo e tamponalo sulla zona interessata. Aspetta che si asciughi e risciacqua con acqua.

Miele non trattato — Il miele contiene proprietà antibatteriche che potrebbero aiutarti a trattare i punti neri. Scalda un cucchiaio di miele puro non trattato fino a farlo intiepidire, tamponalo sui punti neri e lascialo assorbire per circa 10 minuti.

Curcuma selvatica — La curcuma in genere si usa per cucinare, ma esiste una varietà non edibile chiamata curcuma katsuri (curcuma selvatica), ampiamente utilizzata per i trattamenti della pelle. Ha anche il beneficio di non macchiare la pelle come fa invece la curcuma normale.

Per creare una pasta alla curcuma, mischia una piccola quantità di curcuma selvatica con un cucchiaio di olio di cocco. Applicala sui punti neri e lasciala assorbire per 15 minuti, poi lava con acqua tiepida.

Aceto di mele e menta — L'aceto di mele contiene forti proprietà antibatteriche che possono aiutarti a sconfiggere i batteri. Puoi creare un tonico facciale usando l'aceto di mele mischiato con la menta, che ti aiuterà ad alleviare la sensazione sulla pelle durante l'applicazione.

Per creare un tonico, mischia 3 cucchiai di aceto di mele, 3 cucchiai di foglie di menta tritate e 240 millilitri di acqua in una bottiglietta, poi lascialo in un luogo fresco per una settimana. Rimuovi le particelle solide con un colino, poi aggiungi una tazza di acqua al composto. Applica il tonico usando dei batuffoli di cotone.

Tè verde — Le foglie di tè verde sono ricchissime di antiossidanti e vitamine che potrebbero aiutarti a trattare i punti neri. Mischia 2 cucchiaini di tè verde biologico in 240 millilitri di acqua calda. Dopo aver lasciato intiepidire il composto per circa un'ora, applicalo sui punti neri e lascialo seccare per 10 minuti, poi lava via con acqua.

Altri consigli per prevenire l'insorgenza di punti neri

Alcune delle cause per cui si formano i punti neri non possono essere controllate, come la produzione ormonale e l'ereditarietà. Ma ci sono delle precauzioni da prendere per abbassare il rischio:

Lava il viso solo due volte al giorno — Lava il viso due volte al giorno, la prima al mattino e la seconda prima di andare a dormire. Questo ti aiuterà ad eliminare l'accumulo di olio durante il giorno. Lavaggi o scrub eccessivi irritano la pelle, e possono peggiorare i problemi di acne.

Usa solo sapone neutro, dato che il sapone antibatterico contiene triclosano, una sostanza dannosa correlata alla crescita delle cellule del cancro al seno, danni alle funzioni muscolari sia negli umani che negli animali e allergie nei bambini.

Acquista prodotti non comedogenici — I prodotti non comedogenici sono ideati per non intasare i pori, il che può aiutare a minimizzare le possibilità che si formino punti neri. I cosmetici privi di oli possono a loro volta abbassare il rischio di sviluppo dei punti neri.

Pulisciti dopo un allenamento — I residui di sudore possono bloccare i pori e questo può portare allo sviluppo di punti neri. Ricorda di fare sempre una doccia o un bagno dopo un allenamento.